Phil filosofo o pusher? di Carlo Mario Cerroni

Il commento...

Da un punto di vista tecnico letterario si può affermare che traspare in modo evidente un'approfondita ricerca stilistica dell'autore che approda al duplice risultato di una piacevolissima fruibilità del testo scritto, scorrevole idoneo a ogni tipo di lettore e facilissimo da comprendere, e alla qualità impeccabile dei dialoghi di rara padronanza e di livello letterario davvero elevato.

I personaggi sono ben studiati, proposti in chiave credibile e assai gradevole;  di varia natura così da consentire una completa esplorazione dell'universo contemporaneo in cui si muove e agisce il protagonista.

La figura del protagonista è poi originale, accattivante e sotto certi aspetti affascinante. Roberto Brambilla, dopo questo primo romanzo è già pronto per fare la sua comparsa nel mondo del cinema o della televisione anche se, il finale 

aperto e la piacevolezza della lettura lasciano presagire e auspicare fortemente altre nuove vicende norie di questo ragazzo dal doppio volto. 

 

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...
  • admin

    jacopo alderighi dice,

    Sono pienamente d’accordo perchè il libro è uno di quelli che si fa leggere tutto in una volta senza soste. Le storie corrono via rapide e avvincenti e alla fine dispiace che il romanzo sia terminato. Io ho iniziato a rileggerlo e me lo sto gustando ancora una volta. Speriamo che l’autore ne scriva presto il seguito.


Scrivi la tua opinione su questo post...