“La Milanesiana” 2013: sulle trame dei segreti

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > happening > incontri letterari > incontro con autori > manifestazioni a tema > mostre tematiche
Questo evento si è tenuto dal 19 giugno 2013 al 9 luglio 2013 presso Milano (Milano) (tutta la giornata).
L'evento...

“La Milanesiana” 2013
sulle trame dei “segreti”

«In un momento in cui la parola d'ordine sembra essere “trasparenza”, cerchiamo di indagare il suo opposto, il segreto, nei suoi aspetti positivi, irrinunciabili, poetici, e naturalmente, se gli artisti lo vorranno, anche negativi»

Così Elisabetta Sgarbi, ideatrice de “La Milanesiana”, l'appuntamento che ormai da anni ravviva l’estate culturale milanese, spiega il tema dell'edizione 2013.

Il “segreto” sarà, infatti, il fil rouge attraverso il quale scrittori, poeti, artisti saranno chiamati a confrontarsi per l'appuntamento che, già dal 19 giugno scorso -con una serie di eventi preview dedicati al cinema e all'Expo 2015-e fino al 9 luglio, animeranno i luoghi storici della cultura meneghina -dal Teatro Dal Verme allo Spazio Oberdan, fino alla prolifica collaborazione con le biblioteche cittadine.

Ricchissimo il programma che, come ogni anno, potrà contare sulla presenza di un gran numero di autori italiani e internazionali, tra cui i Premi Nobel per la letteratura Wole Soyinka, John Coetzee e Gao Xingjian e il Premio Pulitzer Michael Chabon.

Il segreto in tutte le sue sfumature, da quelle mistico-filosofiche a quelle etnico-sociali, e musicali sarà protagonista, dunque delle sedute di reading e musica al Teatro dal Verme.

Dopo l'appuntamento del 21 giugno, in cui Antonio Gnoli, autore di saggistica e fantascienza, ha dialogato con Roberto Calasso, domenica 23 sarà la volta di Sandro Veronesi (autore del best-seller “Caos calmo”, di cui potete leggere un precedente commento, e da poco in libreria con “Baci scagliati altrove”; disponibile su laFeltrinelli.it e IBS) la cui arte di comporre storie incontrerà quella in musica di Gianna Nannini (alle 21.00).

Ricche anche le serate di lunedì 24 e martedì 25: la prima vedrà intrecciarsi sul filo dei segreti dei popoli, le voci di Paolo Giordano (Premio Strega per “La solitudine dei numeri primi” -disponibile su laFeltrinelli.it e IBS- e ora in libreria con “Il corpo umano”; disponibile su laFeltrinelli.it e IBS), Hanif Kureishi, scrittore e drammaturgo di origine pakistana (l'ultimo libro tradotto in italiano è stato “Ho qualcosa da dirti”; disponibile su laFeltrinelli.it e IBS), lo storico e scrittore Sergio Romano (autore di “Morire di democrazia. Tra derive autoritarie e populismo”, presentato in un precedente post) e Amitav Gosh, scrittore e antropologo indiano. La serata sarà allietata anche dall'avvolgente voce di Alice.

Nella serata successiva -martedì- ancora sul palco del Dal Verme, si incontreranno alcuni dei maggiori nomi della narrativa contemporanea, italiana e non solo: da Andrea De Carlo (“Due di due”, “Durante”; disponibili su laFeltrinelli.it e IBS) a Wole Soyinka, Premio Nobel per la letteratura e maggiore esponente della letteratura dell'Africa sub-sahariana, da John Coetzee anche lui scrittore e saggista africano e Premio Nobel nel 2003, fino a Michael Chabon, Premio Pulitzer nel 2001, tra gli altri, autore di “Le fantastiche avventure di Kavalier & Clay” (disponibile su laFeltrinelli.it e IBS) e sceneggiatore di Spider Man 2. Il momento musicale della serata sarà affidato all'innovativa sonorità dei Musica Nuda.

Chiusura dei dialoghi al Dal Verme, mercoledì 26 (alle 21.00), con uno dei più grandi nomi del panorama culturale italiano: Umberto Eco, che introdotto dal giornalista ed editore Mario Andreose e accompagnato dalle note del coro delle Mondine di Novi, incontrerà il pubblico.

Ripetuta anche quest'anno la formula dell'aperitivo con l'autore, che si svolgeranno alternativamente tra la Sala Buzzati (a cura della Fondazione Corriere della Sera) e alcune sedi bibliotecarie.

Lunedì 24, presso la Biblioteca di Parco Sempione (alle 12.00), Petros Markaris, scrittore greco e padre del commissario Kostas Charitos (protagonista, tra gli altri, di “La balia” e “Prestiti scaduti”; disponibile su laFeltrinelli.it e IBS), Maurizio De Giovanni, con il suo commissario Ricciardi e Donato Carrisi (impegnato in un lungo tour di presentazione del suo ultimo libro, “L'ipotesi del male”; di cui potete leggere la presentazione), confronteranno il loro lavoro, le loro fonti di ispirazione per un incontro dal titolo “I segreti del giallo”.

L'incontro di martedì 25 (alle 12.00 in Sala Buzzati), sarà dedicato, invece, alle pieghe scure dei segreti politici e vedrà intervenire gli stessi protagonisti della serata precedente al Dal Verme, introdotti da Antonio Gnoli.
Invece il giorno successivo, mercoledì 26 (alle 12.00, sempre in Sala Buzzati), ancora con Michael Chabon e Wole Soyinka (presenti la sera del giorno prima al Dal Verme), ci sarà Antonio Scurati (premio Campiello e autore di “Il sopravvissuto”; di cui potete leggere un “commento”), per parlare de “Il segreto della scrittura”, viaggio in un mondo fatto di parole, inventiva e trame di carta.

Venerdì 5 luglio (alle 12.00, presso la Biblioteca Valvassori Peroni), infine, si andrà sulle tracce de “I segreti della matematica e della letteratura”, con il matematico e saggista Piergiorgio Oddifreddi, il matematico britannico Michael  Atiyah (autore, tra l'altro, di “Siamo tutti matematici”; disponibile su laFeltrinelli.it e IBS), lo scrittore sudcoreano Yi Munyol (“Il nostro eroe decaduto”, “Il figlio dell'uomo”; disponibile su laFeltrinelli.it e IBS), Edoardo Nesi, Premio Strega nel 2011 per “Storia della mia  gente” (disponibile su laFeltrinelli.it e IBS) e Rossano Ercolini, premiato lo scorso anno, con il Goldman Prize per aver ideato un sistema di riduzione dei rifiuti.

Giornata speciale, dedicata alle “Lezioni d'amore”, che  possono arrivare dalla lettura dei grandi classici quella di domenica 30 giugno, quando giornalisti, scrittori, attrici e nomi del panorama  culturale italiano -tra gli altri, Barbara Alberti, Franca Valeri, David Riondino, Gianrico Carofiglio Concita De Gregorio- si cimenteranno (alle 12.00 e alle 21.00, in Sala Buzzati) nel reading di brani  di alcune opere dal “Simposio” (disponibile su laFeltrinelli.it e IBS) a “L'educazione sentimentale” (disponibile su laFeltrinelli.it e IBS) di Flaubert.

Parte lunedì 1 luglio, invece, il grande viaggio in Italia attraverso i libri, gli autori, le storie e le immagini che meglio raccontano ogni regione e le sue particolarità.

Alternandosi tra incontri di lettura al mattino (alle 12.00, in Sala Buzzati) e serate, cui si aggiungeranno degli accompagnamenti musicali (alle 21.00, presso la Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale), a “Orariocontinuato”, si spazierà: dalla Sardegna -raccontata, lunedì 1 luglio, da Michela Murgia, Milena Agus, Marcello Fois e Stefano Salis- a “I segreti dei confini e delle montagne”, con Boris Pahor, Tatjana Rojc, Mauro Corona, Giovanni Puglisi e Mario Botta; dalla Lombardia -martedì 2 luglio, con letture di Alessandro d'Avenia, Franco Loi, Andrea Vitali e Andrée Ruth Shammah e tanti altri ancora- a “I segreti dell’uomo e del mare”, con Claudio Magris e il Premio Nobel Gao Xingjian e il concerto del pianista iraniano Ramin Bahrami, autore di “Come Bach mi ha salvato la vita” (disponibile su laFeltrinelli.it e IBS);
Ancora, dall'Adriatico -raccontato da Marco Missiroli, Aldo Cazzullo e Mauro Covacich, mercoledì 3 luglio- a “Il segreto della voce”, con Marco Belpoliti, Nicholson Baker, David Vann e il concerto di Morgan.
E, infine, giovedì 4 luglio: dalla Basilicata, capace di rivivere nelle parole -tra gli altri, di Carla Chiarelli, Sabrina Colle e Gaetano Cappelli- e con la musica, di Arisa, e le immagini di “Rocco e i suoi fratelli” di Luchino Visconti; all'incontro “Nutrire il pianeta con la cultura e la scienza”, che oltre al numerosi protagonisti e letture -tra cui, Piergiorgio Odifreddi, Michael Atiyah, Yi Munyol ed Edoardo Nesi- vedrà presente il pianista Antonio Ballista, con un concerto “Top secret piano”.

Concluso il ciclo di incontri in “lettura”, e in linea con il DNA di eterogeneità culturale che la caratterizza, la kermesse milanese celebrerà una serata speciale venerdì 5 luglio.
Con “La rosa monografica”, ultima sezione de La Milanesiana che cercherà di svelare i “segreti” delle Arti -teatro, cinema, musica e letteratura- che da sempre contraddistinguono il Festival. Si comincia dal teatro con l'anteprima assoluta dello spettacolo “Un anno dopo” di Tony Laudadio, uno dei protagonisti del teatro campano di questi ultimi anni, interpretato da Enrico Ianniello: uno spettacolo dalla semplicità ambiziosa, che dal basso della più quotidianità delle esperienze, quella della convivenza a volte “forzosa”, vuole mirare molto in alto, parlando all'interiorità di tutti (alle 21.00, nella Sala Buzzati).

Alla scoperta de “i segreti di musica e letteratura, si muoverà l'ultimo incontro de La Milanesiana, martedì 9 luglio (al Teatro OUTOFF, ore 21.00). Per la “speciale” serata, interverranno Nicolai Lilin, autore di “Educazione Siberiana” (disponibile su laFeltrinelli.it e IBS; di cui abbiamo parlato in occasione del tour di presentazione della trasposizione cinematografica di Gabriele Salvatores) e Flavio Soriga, scrittore e curatore del Festival “L’Isola delle Storie” di Gavoi, che si confronteranno sul tema con Paolo Fresu, trombettista e compositore. Ma, la vera sorpresa della serata sarà la presenza del neo Premio Strega 2013, Walter Siti -vincitore con “Resistere non serve a niente” (edito da Rizzoli; disponibile su laFeltrinelli.it e IBS)- che in apertura di serata avvierà il viaggio tra “i segreti delle arti” con una lettura inedita.

Per lo spin-off torinese de La Milanesiana vale la pena di sottolineare, infine, l'apertura di una mostra dedicata a Tonino Guerra (martedì 25 giugno, alle 18.00 al Circolo dei Lettori), artista dalla carriera e dagli interessi caleidoscopici la cui vita è riletta attraverso fotografie, disegni, lettere, oggetti inediti e provenienti dalla sua stessa abitazione.
Lo stesso giorno (alle 21.00, presso il Cortile della Farmacia Museo Regionale  di Scienze Naturali), inoltre, Petros Markaris, Alain Elkann, Oscar Farinetti, Roberto Andò e Vittorio Sgarbi si confronteranno, in un incontro dal titolo “Dalla parola all'immagine”, sui rapporti ormai di totale permeanza che esistono tra parola scritta e comunicazione visiva.

ViDa

© 2013 imieilibri.it


Il programma completo, maggiori informazioni su scrittori e autori che parteciperanno a questa edizione de “La Milanesiana” e  sulle modalità di accredito per gli eventi che lo richiedano sono disponibili qui.

 


L'evento è pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...