Anteprima Festival “Tuttestorie”: David Grossman a Cagliari

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > incontri letterari > incontro con autori > presentazioni
Questo evento si è tenuto dal 19 maggio 2013 al 20 maggio 2013 presso l’Aula Magna della Facolta di Studi Umanistici, Via Is Mirrionis (il 19 maggio) e nel Teatro del Liceo “Niccolo Tommaseo”, in via Macomer 29 (il 20 maggio) (Cagliari), alle 18.00 (19 maggio) e alle 10.00 (il 20 maggio).
L'evento...

Anteprima Festival “Tuttestorie”
David Grossman
presenta il suo ultimo libro “Caduto fuori dal tempo”

“Un passo, un altro passo, un altro ancora, cammino verso di te.” (David Grossman)

Il 19 e 20 maggio arriva a Cagliari lo scrittore David Grossman per presenziare all’anteprima dell’ottava edizione del Festival di letteratura per ragazzi “Tuttestorie” (che si svolgerà il prossimo ottobre) e presentare il suo ultimo lavoro, “Caduto fuori dal tempo”: un romanzo a più voci, quasi un canto, molto vicino alla tradizione dell’epica e della tragedia classica, in cui Grossman ripercorre l'abisso di dolore che la morte di un figlio rappresenta (ricordiamo che lo scrittore ha perso un figlio, Uri, durante la guerra lampo che Israele ha combattuto con Hezbollah in Libano nell’agosto 2006).

Domenica 19 (alle 18.00) l’autore israeliano, che torna al cospetto del pubblico cagliaritano dopo sette anni (era il 2006 quando partecipò al primo svolgimento della kermesse), sarà intervistato dal giornalista Wlodek Goldkorn (caporedattore del settore cultura per “L’Espresso”, dove ha lavorato anche come corrispondente all’estero, da New York), nell'Aula Magna della Facoltà di Studi Umanistici.

A seguire, l’attore Andrea Meloni leggerà un capitolo tratto da “Caduto fuori dal tempo” (edito in Italia da Mondadori; disponibile online su laFeltrinelli.it). Questa lettura introdurrà gli spettatori alla narrativa di Grossman, immettendoli in medias res nello svolgimento della vicenda: il libro ruota infatti attorno ad un padre che si alza da tavola, in un luogo decontestualizzato e immaginario, per andare “laggiù”.

“Laggiù” è il luogo dove il mondo dei vivi compenetra quello dei morti, dove l’uomo cerca di ritrovare suo figlio, perso diversi anni prima; non sa dove dirigersi, è smarrito, cammina senza meta apparente; eppure, in questo girovagare, raccoglie un nutrito gruppo di personaggi -dal ciabattino alla riparatrice di reti da pesca, dall’anziano insegnante di matematica al Duca signore- accomunati dallo stesso dramma e dal medesimo dolore.

Di grande impatto è anche la stramba figura di Centauro, mezzo uomo mezza scrivania, alias di uno scrittore che da quindici anni, dopo la scomparsa del figlio, ha vissuto con i cimeli e gli oggetti di quest’ultimo, senza riuscire a separarsene.

Lunedì 20 (alle ore 10.00), invece, nel Teatro del Liceo Niccolò Tommaseo lo scrittore incontrerà e risponderà alle domande degli studenti delle scuole superiori. L’occasione di incontro porterà gli alunni a conoscere più da vicino l’autore, tra i più noti romanzieri internazionale e sempre attento al tema dell’infanzia, dell’adolescenza e della crescita.

Questi due appuntamenti contribuiranno al ricco confronto con una delle penne più amate dei nostri giorni, capace di appassionare ogni fascia di età e attivo promotore della pace in Medio Oriente (alla diffusione dello status quo in questa terra contribuisce con la regolare collaborazione a testate come “La Repubblica”, “The Guardian” e “The New York Times”).

La presenza di David Grossman a Cagliari non può perciò che essere proficua e di grande richiamo per un Festival, dedicato ai ragazzi, di importanza nazionale per la formazione degli “scrittori di domani”.

Il tema della casa (la “tana”), scelto per rappresentare l’edizione 2013, è quindi quanto mai allusivo anche per l’autore che ne anticipa lo svolgimento.

Grossman torna “a casa” in Sardegna, dopo quasi dieci anni di assenza, per parlare della sua “casa”, delle sue storie, di un popolo ancora dilaniato da un conflitto che rende questa semplice parola la più grande delle speranze, in attesa che arrivi un futuro in cui ognuno possa essere “Libero come una stella che devia dall’orbita e solca il firmamento, lasciandosi dietro una scia sfavillante”.

Caterina M

© 2013 imieilibri.it

 


Evento organizzato da Cooperativa e Libreria per Ragazzi “Tuttestorie” e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...