I cavalieri e le vaporiere dell’apocalisse di Roberto Roda

Il commento...

Quanto medioevo c’è nella società contemporanea? Può sembrare paradossale, ma mai come oggi il Medioevo è di attualità ed è presente, a volte in maniera esplicita, altre ancora trasfigurato e distillato attraverso iperboli simboliche, in molti degli oggetti e dei concetti che popolano il nostro quotidiano.

Modificato e riassemblato a uso e consumo di nuovi miti e delle ansie e delle aspirazioni che sono proprie dell’uomo d’oggi, questo nuovo Medioevo, ben diverso dall’effettivo Medioevo storico, perché in larghissima misura reinventato e rinarrato (si potrebbe dire “liberamente tratto” da quello storico), influenza così la moda attraverso i modelli di alcuni grandi stilisti, il mondo del fumetto, la produzione cinematografica, il modo di essere di certi gruppi giovanili.

In questo studio, di carattere scientifico ma dal taglio volutamente divulgativo, grazie anche a un ricco apparato iconografico a colori che completa con esempi evidenti quanto asserito nel testo, Roberto Roda conduce il lettore in un originale viaggio interdisciplinare tra moda, arte, fumetto, letteratura, cinema e culture giovanili che ricostruisce e dà un filo logico nell’individuare e comprendere i revival medievali otto-novecenteschi e, soprattutto, i nuovi scenari aperti dai tecno-medioevi post-apocalittici.

Un testo che non può mancare nella biblioteca degli appassionati di fumetto, cinema, moda, arte e letteratura.

L’opera, promossa dall’Assessorato alle istituzioni e politiche culturali del Comune di Ferrara – Servizio biblioteche e archivi, è stata sviluppata nell’ambito delle attività di ricerca del Centro Etnografico di Ferrara in collaborazione col Comune di Cento, l’Associazione Civiltà Surgive e Bio Lab 610 De Faveri.

 

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...