“La Notte dei Musei” 2013

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > incontri letterari > manifestazioni a tema
Questo evento si è tenuto dal 18 maggio 2013 al 19 maggio 2013 in tutta Italia, alle 20.00 (sino alle 2.00 della notte).
L'evento...

La Notte dei Musei 2013

“Il museo è uno dei luoghi che dà l’idea più elevata dell’uomo”
(André Malraux)

Il 18 maggio torna l’attesissimo evento che prevede l’apertura eccezionale di musei ed altri enti dalle 20.00 sino alle 2.00 del mattino.

Cultura e divertimento si intrecciano in una notte dove è possibile accedere al patrimonio artistico non solo in modo gratuito, ma anche interattivo e partecipativo, grazie alla presenza di numerose iniziative parallele (concerti, danze, letture di poesie, visite guidate).

Del resto, lo stesso termine “museo” deriva etimologicamente dal greco antico mouseion, ossia la casa delle Muse: figlie di Zeus, queste fanciulle erano versate tanto nelle scienze quanto nelle arti; trasversalità e compenetrabilità di diverse discipline non devono perciò sorprendere.

E se Filippo Marinetti poteva affermare che “la frequentazione quotidiana dei musei, delle biblioteche e delle accademie (cimiteri di sforzi vani, calvarii di sogni crocifissi, registri di slanci troncati!...) è, per gli artisti, altrettanto dannosa che la tutela prolungata dei parenti per certi giovani ebbri del loro ingegno e della loro volontà ambiziosa”, ecco che iniziative di questo genere tentano proprio di ri-avvicinare luoghi di esposizione e pubblico, senza che le opere siano meramente trasformate in oggetti.

Il ricco programma di eventi, in continuo aggiornamento, si articola in un dinamico itinerario che coinvolge molti musei, accademie, biblioteche, istituti di cultura stranieri, palazzi storici sparsi in tutto il territorio italiano.

In ogni città infatti i poli museali saranno attivi nel garantire l’apertura delle sedi, in connessione peraltro con diverse città europee: questa sinergia garantisce infatti che, almeno nell’arco di una serata, si rifletta sullimportanza e sulla centralità della cultura e della sua diffusione come primario mezzo di crescita per i cittadini.

Inoltre, il consueto afflusso di visitatori (sia residenti, sia turisti attratti dall’iniziativa) permette di rinnovare anche la valutazione del binomio arte-economia, specie in un Paese come il nostro dove è proprio il patrimonio storico, artistico, culturale e paesaggistico a costituire la primaria fonte di ricchezza.

Tra le aperture straordinarie, nella Capitale si segnalano i musei del polo comunale, animati da incontri e dibattiti: i Capitolini, i Mercati di Traiano, la Casa del Cinema ed il Macro saranno tra le mete più battute.

“La Notte dei Musei” è però una splendida cornice anche per conoscere nuove realtà come, ad esempio, la Centrale Montemartini: questo museo sull’Ostiense, poco frequentato, ospita infatti alcune tra le più pregevoli opere d’arte dell’antichità (basti ricordare il pregevolissimo tappeto musivo con scene di caccia proveniente dall’area della stazione Termini), magistralmente fuse con le macchine -residui di archeologia urbana invece!- che un tempo animavano l’antica Centrale.

Per gli appassionati di geologia e scienze della terra, è immancabile a Palermo la visita guidata al piccolo gioiello del Museo di Mineralogia, dal suggestivo titolo “Viaggio all’interno della materia” che suggerisce, un po’ filosoficamente, quanto sia importante guardare “dentro” ciò che ci circonda, piuttosto che attraversare orizzontalmente -e senza profondità- la realtà circostante.

Gli amanti della storia moderna saranno i benvenuti al Museo Civico del Risorgimento “Luigi Musini” a Fidenza.
Qui si possono leggere le tracce dell’Italia attuale, a partire da questa bella figura di medico e politico garibaldino che fu Luigi Musini, distintosi anche per la sua attività di giornalismo e per la nomina a deputato socialista, il primo nel nostro Paese dopo Andrea Costa.

Nella Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo si esporrà invece un’opera video dell’artista polacco Józef Robakowski, in occasione dell’anniversario dei 150 anni dalla morte del patriota bergamasco Francesco Nullo, considerato alla stregua di un eroe nazionale in Polonia.
“The Energy Manifesto!”, questo il titolo del video, vede impegnato il suo realizzatore nella comunicare il messaggio che “l’arte è vita”, impiegando a tal scopo anche il suo corpo.

Infini.to, Museo dell’Astronomia e planetario digitale di Torino, promuoverà infine una maggiore conoscenza della mappatura del cielo, consentendo di visitare le postazioni interattive e ripercorrendo le avventure dell’uomo alla conquista dello spazio e dell’universo; una ricerca, ancora senza approdi, tra stelle e buchi neri, costellazioni e pianeti, negli abissi del cosmo e delle forze che lo regolano.

Questa è solo un’antologia del fittissimo ventaglio di eventi; ognuno, seguendo il proprio gusto e curiosando in campi desueti, potrà scovare un luogo particolare da scoprire ed interrogare, lasciandosi arricchire da una notte speciale ma episodica.

La frequentazione di musei dovrebbe però istituire sempre quel sottile filo dove -come affermato da Roberto Peregalli- “le opere dei morti dialogano con lo sguardo dei vivi, in un confronto duraturo e fecondo”.

Caterina M

© 2013 imieilibri.it


Sul sito ufficiale dell'iniziativa è possibile consultare il programma completo degli eventi e la mappa dei luoghi accessibili.

 


L'evento è pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...