Festival dei Comportamenti Umani: “il lato nascosto della quotidianità”

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > happening > incontri letterari > incontro con autori > manifestazioni a tema > mostre tematiche
Questo evento si è tenuto dal 9 maggio 2013 al 12 maggio 2013 presso località varie (vedi dettaglio eventi) di Lodi (Lodi), alle (vedi dettaglio eventi).
L'evento...

A Lodi con il “Festival dei Comportamenti Umani”

Nasce come una sfida il “Festival dei Comportamenti Umani” di Lodi: quella di fare della cultura un fattore aggregante a livello locale -di fatto aprendo la città alle proposte più innovative nel campo- e, allo stesso tempo, un investimento su un patrimonio storico e sociale che, spesso, aspetta solo di essere scoperto e valorizzato.

Trait d'union di questa quarta edizione -che si svolgerà dal 9 al 12 maggio- “il lato nascosto della quotidianità”, tema su cui convergeranno letteratura, filosofia, psicologia e, insieme, tutte quelle scienze inesatte che fanno dell'uomo, dei suoi comportamenti, delle sue facoltà sociali e relazionali, il centro delle loro riflessioni.

Cosa si nasconde dietro ai più comuni modi di fare? Quali sono le vie tortuose attraversando le quali si intraprendono le scelte più difficili? Come i gesti più banali di ogni giorno si possono trasformare in cortocircuiti cognitivi e rivelare cosa si nasconde davvero dietro la nostra vita?

Intorno a queste domande si concentreranno gli sguardi originali di chi, attraverso un libro o un percorso di ricerca personalissimo, ha provato a guardare con occhio critico la società in cui viviamo. 

Ricchissimo il programma che vedrà alternarsi in conferenze, sessioni di reading, laboratori, firma-copie ed incontri con i lettori, alcuni tra i più importanti nomi del panorama letterario italiano e non solo.

Si parte giovedì 9 con due proposte: alle ore 21 (presso l'Auditorium Bipielle), Daria Bignardi presenterà il suo ultimo romanzo, “L'acustica perfetta” (edito da Mondadori; disponibile su laFeltrinelli.it), storia di un uomo e una donna che dopo anni di matrimonio felice e figli, si ritrovano costretti da una fila di bugie e segreti ad ammettere di non essersi mai conosciuti né amati veramente. Allo stesso orario (presso il Teatro alle Vigne), con Pietro Trabucchi e il suo “Perseverare è umano” (edizioni Corbaccio; disponibile su laFeltrinelli.it) si andrà alla scoperta della resilienza: l'ex allenatore della nazionale di Fondo e di Triathlon, trainer di molti atleti, che oltre ad aver scalato l'Everest è anche l'unico italiano ad aver terminato l'Ultratrail del Monte Bianco, insegnerà ai suoi lettori che talento e fortuna non contano niente rispetto alla motivazione e alla capacità di vedere vie d'uscita anche dove non sembrano esistere.

Venerdì 10 sarà la volta, invece, di Paolo Giordano che (alle 21, al Teatro alle Vigne), accompagnato dalle note groove di minus, leggerà brani del suo secondo romanzo, “Il corpo umano” (edizioni Mondadori; disponibile su laFeltrinelli.it), dedicato più che ai conflitti che si muovono tra le mappe geopolitiche delle strategie internazionali, da cui pure prende spunto avendo come sfondo una missione militare in Afghanistan, a quelli familiari, affettivi, interiori che la precarietà di situazioni come queste esaspera.

Ancora venerdì Grazia Neri, la storica fondatrice della prima agenzia fotografica italiana, ripercorrerà (alle ore 21, presso la sede del Gruppo Fotografico Progetto Immagine) per gli appassionati gli anni del successo, degli incontri “minimi ed eccezionali” non solo con i grandi fotografi del Novecento ma anche con le grandi star che hanno reso i frame usciti dalle macchine fotografiche della maison sinonimo di qualità e dedizione -questa stessa storia è stata tra l'altro da lei raccontata in “La mia fotografia, un libro di ricordi e riflessioni sul suo lavoro” (edizioni Feltrinelli; disponibile su laFeltrinelli.it).

Ricchissimo il calendario per la giornata di sabato 11. Si parte dalla mattina con uno spazio dedicato ai genitori: come rispondere alle domande più profonde e a volte spiazzanti dei piccoli? Come non farsi prendere alla sprovvista davanti ai loro dubbi su questioni come la diversità, la spiritualità, la sessualità?
A queste e altre domande cercherà di rispondere Laura Sidoti (alle ore 11, presso la Biblioteca Saudense), che al lavoro all'ONU, al Il Sole 24 Ore e al dipartimento della Difesa americano, più la rubrica di pedagogia Mamma mia (su La7 con Camila Raznovich), aggiunge una carriera da mamma e un libro “Come glielo spiego?” (edito da Kowalsky; disponibile su laFeltrinelli.it), un po' guida e un po' diario.

Spazio ancora alle donne con la presentazione (alle ore 11 a Santa Chiara Nuova) di “Il male dentro” (Cairo editore; disponibile su laFeltrinelli.it), l'ultimo libro di MariaGiovanna Luini, medico e scrittrice, che ha fatto della sua esperienza quotidiana nel reparto oncologico un omaggio letterario alle centinaia di donne che, giorno dopo giorno, combattono una guerra fatta di dosi di chemio, capelli caduti, letti di ospedali con soli alleati i medici.

Nel pomeriggio (a partire dalle 17, al Teatro alle Vigne), invece, spazio agli ospiti internazionali con Richard Wiseman, psicologo e unico detentore a livello internazionale di una cattedra in Public Understanding of Psychology che, analizzando i comportamenti umani alla luce dalle emozioni da cui dipendono e da cui, nella maggior parte dei casi, sono generati, cercherà di offrire un approccio pratico ai problemi relazionali e comportamentali con qui ci confrontiamo ogni giorno.

In serata (alle 21, al Teatro alle Vigne) un altro topos della psiche umana, il desiderio di sparire lasciandosi tutto alle spalle, sarà protagonista dell'incontro con Donato Carrisi: dalla vicenda umana del protagonista del suo “L'ipotesi del male” (edito da Longanesi; disponibile su laFeltrinelli.it) e dalla sua familiarità con le scienze comportamentali e criminologiche, una delle più apprezzate firme di best seller del momento, ci porterà dritti nel cuore di uno dei più frequenti desideri umani.

Fabrizio Gatti, giornalista di L'espresso, noto ai più per gli inside reportage con cui, fingendosi di volta in volta immigrato clandestino su un barcone della speranza o spacciatore, ha raccontato i risvolti più scuri della nostra società, presenterà (alle 21, presso l'aula magna del Liceo Classico “Verri”) inoltre il suo ultimo lavoro, “Gli anni della peste” (edito da Rizzoli; disponibile su laFeltrinelli.it): un viaggio nell'Italia delle bande di trafficanti di droga e della mafia di quartiere, alla ricerca degli invisibili legami tra di loro.

Partirà all'insegna della cucina, invece, la giornata di domenica 11.

In mattinata (alle 11, presso il Teatro alle Vigne), infatti, Simone Salvini, lo chef più conosciuto e amato della cucina vegana, illustrerà a curiosi e golosi le meraviglie di una pasticceria che pur facendo a meno di prodotti di origine animale, spesso troppo calorici se non dannosi alla salute, non rinuncia al gusto e alle tentazioni, le cui ricette sono raccolte in “I dolci della salute” (edizione Mondadori Illustrati - Electa; disponibile su laFeltrinelli.it).

In un'altra cucina, quella comasca degli anni Sessanta entro cui tre zie-ministre amministravano la dieta e, con essa, tantissimi altri aspetti della vita familiare, porterà i suoi lettori Andrea Vitali. Il suo ultimo “Le tre minestre” (edizione Mondadori Illustrati - Electa; disponibile su laFeltrinelli.it), presentato nel pomeriggio (alle 16, sempre al Teatro alle Vigne) è, infatti, un racconto culinario che guarda alle tradizioni quanto alle proprietà terapeutiche delle ricette fatte in casa.

Finale artistico, infine, quello previsto per il festival che vedrà alternarsi all'Auditorium Bipielle (tra le 18 e le 21) Giuliano Sangiorgi e Alessandro Gassmann.

Il vocalist dei Negramaro, smessi momentaneamente i panni del cantante presenterà, infatti, il suo romanzo d'esordio “Lo spacciatore di carne” (edito da Einaudi; disponibile su laFeltrinelli.it), una storia in cui follia, amore, sangue e droga si mescolano irrimediabilmente, fino a che distinguerli diventa impossibile.

Dell'enigma di essere padre, quando ancora, forse, non si è smesso di essere figli di un genitore ingombrante come deve essere stato il suo, di un rapporto con i propri figli fatto per forza di cose di intima estraneità, racconterà, invece, Alessandro Gassmann, le cui passioni ed esperienze più recenti hanno costituito la materia per “Sbagliando l'ordine delle cose” (edito da Mondadori; disponibile su laFeltrinelli.it).

Tantissimi anche gli eventi collaterali che coinvolgeranno le scuole, le biblioteche e le librerie cittadine tra cui vale la pena di ricordare, almeno, due istallazioni curate entrambe da Peppo Bianchessi: “Fahrenheit 10.5.1933” - che, dal 10 maggio all'1 giugno (nel cortile interno della Bibioteca Laudense), ricorderà l'80esimo anniversario del primo grande rogo dei libri nella Opernplatz a Berlino, durante il quale vennero bruciati 25.000 libri e messi al bando 131 scrittori perché considerati "anti-tedeschi"- e “Ultime Cene”- una riproduzione del quadro di Leonardo composta dal collage dei menu dell'ultimo pasto di alcuni condannati a morte negli Stati Uniti che, riscattando il cibo da ossessione televisiva o da social network, rivela il valore fondamentale, a volte consolatorio o ideologico che può avere per chi ha perso tutto e che potra essere ammirata nei giorni del festival presso l'ex Chiesa dell'Angelo.


(fonte: finzionimagazine.it)

ViDa

© 2013 imieilibri.it


Il programma completo degli eventi, in continuo aggiornamento, e maggiori informazioni su luoghi e orari sono disponibili sul sito ufficiale della manifestazione.

Torna all'inizio

 


L'evento è pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...