Vernice fresca di Antonio Grassi

Il commento...

 

Antonio Grassi "Vernice fresca" Libreria Dornetti Editore, 2013

 

 Un giallo, un'ampia e indiretta presentazione dei personaggi e dei protagonisti implicati

nella vicenda, uno scientific thriller che racconta di bioterrorismo, come è stato definito da

Hans Tuzzi anch'egli tra le pagine del romanzo, personaggio tra personaggi, ma nei panni

che gli sono propri, quelli di bibliofilo.

Un tema attuale, sconvolgente, come può esserlo quello che attiene alle guerre micidiali, tra queste quella batteriologica.

Una scrittura rapida, concisa, colloquiale; la suspance tenuta viva da una buona dose di

colpi di scena.

La provincia sorniona non esce indenne dalla lucida e fredda analisi dei fatti e ordisce la 

trama dietro una facciata di perbenismo e apparente altruismo dei suoi concittadini più

in vista. 

Al centro della vicenda la LgB acronimo di Life is good Bioresearch, azienda leader nello

studio e nella ricerca di sostanze e ritrovati biotecnologici, con le sue aspirazioni e i suoi

segreti.

Un romanzo corposo ma che sa tenere desta l'attenzione del lettore che trascorre tra le

giornate spesso convulse dei tanti che ne occupano le pagine, uomini e donne, colpevoli,

 innocenti o ingenui, ma mai fuori dai giochi perchè la città è una ragnatela, nessun filo

slegato o indipendente dai circostanti.

Tra la variegata umanità non un solo interprete principale, ma tanti coprotagonisti ciascuno

con il proprio presente o il peso di un passato ingombrante, come Duilio Cattaneo,

uomo chiave all'interno della LgB, le cui vicende amorose giovanili daranno il titolo al

romanzo.

 

   

 

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...