Milano omaggia Raffaele La Capria

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > happening > incontri letterari > incontro con autori > presentazioni
Questo evento si è tenuto il 17 aprile 2013 presso la Sala Buzzati, Via Balzan 3 - angolo via S. Marco 21 (Milano), alle 18:00.
L'evento...

Milano omaggia Raffaele La Capria


(fonte: citsnet.it)

“Se è vero che ci sono nel mondo isole belle come Capri, nessuna isola, nessuna al mondo può vantare una storia come quella di Capri” (Raffaele La Capria)

Ci sono posti destinati a rimanere nel cuore e l'isola di Capri è una di questi.

Decantata per le bellezze paesaggistiche, location ideale per film, romanzi e racconti e sfondo di altrettanto felici o tormentate storie d'amore: scoprirne i luoghi nascosti è un'evasione verso un altrove felice e ameno.
Soprattutto se a guidare verso i segreti dell'isola sono le parole di Raffaele La Capria.

In omaggio ai novantanni appena compiuti è da poco arrivato in libreria, infatti, un volume fotografico, “Capri. L'isola il cui nome è iscritto nel mio” (edito da Minerva Edizioni; disponibile su laFeltrinelli.it), che raccoglie gli scatti che Lorenzo Capellini, fotografo tra i più noti nel panorama italiano, ha dedicato a quel legame fortissimo che lega l'autore all'isola napoletana.

Ed è proprio a partire dall'esperienza di una narrativa fatta di e per immagini -relativamente nuova in una carriera che lo ha visto cimentarsi in opere dal sapore completamente diverso, spaziando dai romanzi alle short stories ai saggi- che, mercoledì 17 aprile a Milano (alle 18, presso la Sala Buzzati) si articolerà l'omaggio a La Capria, voluto dalla Fondazione Corriere della Sera.

Lorenzo CapelliniAd essere ripercorsi, insieme allo stesso Cappellini e al giornalista Dario Fertilio, saranno le ragioni immanenti che legano il destino di La Capria uomo e scrittore a Capri: l'arrivo quasi casuale nell'isola, un libro, quello che poi sarà “Capri e non più capri”, da scrivere su commissione, l'avido bisogno di conoscere tutte le leggende, le storie, le tradizioni di cui l'isola è scrigno, le chiacchierate con gli isolani, fino al totale innamoramento.
Quelle stesse ragioni che si traducono in scatti meravigliosi, di rocce e mare e squarci paesaggistici con cui l'abile obiettivo del fotografo è riuscito a dare consistenza visiva alle parole dello scrittore.


(fonte: eguardoilmondodalmioblog.com)

Milano e i suoi lettori renderanno così omaggio ad uno di più grandi scrittori italiani -non provate però a ricordargli che è sempre in testa alle classifiche: intervistato, ha sottolineato infatti che è come mummificarsi, come restare vittima di una una responsabilità troppo grande da sopportare- le cui opere hanno contribuito a delineare i tratti di intere generazioni e di intere epoche del nostro paese.


(fonte: lisolaweb.com)

Al termine dell'incontro verrà proiettato “Caro Dudù. Ritratto di Raffaele La Capria”, il film documentario, prodotto da Rai Storia e realizzato da Movie Movie, in cui è lo stesso autore a raccontarsi attraverso i luoghi che sono stati suoi: dalla Napoli di Palazzo Donn’Anna, luogo dell’infanzia e dell’adolescenza oltre che immenso serbatoio per il materiale dei suoi romanzi, alla Roma degli anni ’50 e '60 e della “dolce vita”.

ViDa

© 2013 imieilibri.it


L'evento è ad accesso libero previa prenotazione, da effettuare chiamando al numero 02.87387707 oppure via mail, scrivendo a: rsvp@fondazionecorriere.it

 


Evento organizzato da Fondazione Corriere della Sera e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...