“Biblioteche in cerca di alleati”. Oltre la cooperazione, verso nuove strategie di condivisione

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > incontri letterari > manifestazioni a tema > news mondo editoriale > scuole, corsi e laboratori
Questo evento si è tenuto dal 14 marzo 2013 al 15 marzo 2013 presso la Fondazione Stelline, Corso Magenta, 61 (Milano) (tutta la giornata).
L'evento...

Biblioteche in cerca di alleati”
Oltre la cooperazione, verso nuove strategie di condivisione


(fonte: http://comune-info.net)

“Biblioteche in cerca di alleati. Oltre la cooperazione, verso nuove strategie di condivisione”, è il titolo della diciottesima edizione del Convegno delle Stelline che farà di Milano, tra il 14 e il 15 marzo, il meeting point per tutte le realtà bibliotecarie italiane sensibili ai temi dell'innovazione e delle sfide da essa poste in atto.

Obiettivo del convegno di quest'anno -organizzato dalla Fondazione Stelline, da sempre attiva nella promozione e valorizzazione delle risorse culturali non solo milanesi ma anche di respiro internazionale- sarà quello di andare oltre le consuete strategie di collaborazione inter-bibliotecaria riconoscendo il ruolo chiave che una molteplicità di attori diversi possono assumere in vista di un progetto di cooperazione ad ampio spettro.

Largo spazio verrà dedicato, per esempio, al ruolo delle biblioteche accademiche, con la presentazione di diversi case history e di esperienze consolidate nel sistema bibliotecario universitario lombardo e non solo.

Dalla tavola rotonda a cui prenderanno parte, tra gli altri, Maria Casella, coordinatore della commissione nazionale Biblioteche dell'Università e della ricerca dell’AIB e Mirka Giacoletto Papas, Presidente del gruppo accademico professionale dell'Associazione Italiana Editori, alla presentazione (giovedì 14, alle 17.30, presso la Sala Volta) del volume “La biblioteca spiegata agli studenti universitari” (Editrice Bibliografica), curato da Mauro Guerrini: un necessario vademecum per studenti, troppo spesso ignari dei potenti strumenti di ricerca messi loro a disposizione dalle biblioteche, fil rouge sarà la valorizzazione dei centri universitari come snodi per il trasferimento del sapere bibliografico-documentale verso l'esterno in un rapporto dinamico e relazionale con la scuola, il territorio e le altre tipologie di biblioteche.

Più in generale, ci si interrogherà sul significato che convergenza e interoperabilità, sintomo di un radicale cambio di paradigma, assumono in una prospettiva in cui le maggiori istituzioni della memoria cittadina -biblioteche, archivi e musei- sono chiamate alla ricerca di modelli comuni e di esperienze di integrazione, per rispondere ai bisogni di identità ed appartenenza richiesti dalle realtà sempre più complesse delle nostre città.

Proprio tra le trame intricate del tessuto urbano, cercando di disegnarne una mappa che, tracci sentieri della conoscenza, colleghi i centri della cultura -biblioteche e scuole, musei e librerie, teatri e sale cinematografiche, università e associazioni- e permetta ad ognuno di appropriarsi del palinsesto urbano e scoprire i personali percorsi di conoscenza e apprendimento, si muoverà l'incontro “Se la mappa è il tesoro... Nuovi strumenti per conoscere il territorio e creare alleanze” (venerdì 15, ore 09.30, Sala Volta), promosso dalla Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori.

E ancora, sulla scia di esempi e best practices europee e internazionali, si cercherà di indagare le risposte possibili alle sfide poste alle biblioteche da parte della rete: come possono istituzioni tradizionali e fatte di beni fisici, come le biblioteche, adeguarsi alla participatory culture e al paradigma della condivisione tipici del web 2.0?

La presenza delle reti bibliotecarie sui social network può aiutarle ad imbastire alleanze digitali nell'ambito dei processi di lettura e di diffusione della conoscenza?

Un' incontro, “Gli editori e la via d'oro dell'accesso aperto” (venerdì 15, ore 14.30, Sala Volta), promosso da Editech, vedrà bibliotecari e professionisti del mondo dell'editoria libraria confrontarsi sulle sfide e le opportunità rappresentate, ad oggi, dai progetti di open knowdlege che rischiano di minare il sistema consolidato di autorialità e diritti d'autore.

Ci si muoverà poi dalla scoperta di possibili progetti di collaborazione fra biblioteche su scala internazionale ad una riflessione critica sull'editoria scientifica, bisognosa dell'alleanza con le biblioteche per riuscire nella valorizzazione di specificità, risorse e nel ridefinire i ruoli e i posizionamenti nella filiera della comunicazione scientifica.

Cuore del convegno sarà, però, il passaggio ritenuto indispensabile dai professionisti, ad una biblioteconomia sociale, che trovi le strategie più adatte a fare delle biblioteche produttrici e moltiplicatrici di welfare, luoghi deputati alla costruzione e all'accesso della conoscenza come bene comune. Sempre meno, dunque, l'idea di della biblioteca come tempio inattaccabile della cultura e sempre più valorizzazione delle sua dimensione sociale, del ruolo attivo che può assumere nella e per la comunità, di cui deve riuscire a farsi collante, stimolandone la partecipazione attiva dei membri.

Ricco e pieno di appuntamenti, dunque, l'appuntamento milanese che quest'anno, ospiterà anche in concomitanza Bibliostar, esposizione di servizi, tecnologie ed arredi per le biblioteche, oltre ad una serie di iniziative collaterali (l'elenco completo è disponibile qui), seminari, incontri professionisti del settore, mostre ed esposizioni che approfondiranno il tema del rapporto biblioteca-città. Previsti anche dei workshop aziendali.

ViDa

© 2013 imieilibri.it


Il programma completo del convegno è disponibile qui.

La partecipazione è completamente gratuita, previa iscrizione attraverso lo specifico form disponibile qui.

 


Evento organizzato da Fondazione Stelline e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...