“Un libro, Un pensiero, Una donna”: libri per le detenute di Trapani

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > happening > manifestazioni a tema
Questo evento si è tenuto dal 4 marzo 2013 al 7 marzo 2013 presso la Biblioteca San Giacomo de' Spada, Via Comm. Navarra 20, Alcamo (Trapani) (tutta la giornata).
L'evento...

“Un libro, Un pensiero, Una donna”

libri per le detenute di Trapani


(fonte: loveandphotographs.com)

“Ogni lettore, quando legge, è soltanto il lettore di se stesso. L'opera dello scrittore non è altro che una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di scorgere ciò che forse, senza il libro, non avrebbe visto in se stesso”, con queste parole Proust ricorda il vero senso della lettura: da ingordi di storie quali siamo, ne abbiamo bisogno per costruire e ri-costruire un'identità, la nostra di donne e uomini postmoderni, in continua trasformazione.

I libri, le storie che raccontano, ci vengono in soccorso quando incapaci di trovare il bandolo delle trame confuse delle nostre vite e, a volte, davanti a queste, sono l'unica possibilità di evasione.

La lettura, quindi, non è solo un passatempo, e in molte occasioni sa tingersi di impegno sociale.

E' il caso di “Un libro, Un pensiero, Una donna”, manifestazione pensata dall'Assessorato alla Cultura e dal Centro Antiviolenza del Comune di Alcamo.

Fino al 6 marzo, il personale della biblioteca multimediale San Giacomo de' Spada si occuperà di raccogliere libri nuovi o usati che verranno donati alla casa circondariale di Trapani, in occasione della Festa della Donna.

Lontana dai risvolti paradossali di una ricorrenza che ha portato, negli anni e a discapito di secoli di lotta per l'emancipazione femminile, a fare dell'8 Marzo - per altro, falso storico di un incidente, quello della fabbrica Triangle, causa della morte di centinaia di operaie- il trionfo delle logiche di vuoto consumismo, l'iniziativa recupera un principio vitale e che affonda le radici nella esperienza primordiale dell'uomo.


(fonte: marciebrockbookmarketingmaven.wordpress.com)

Se la possibilità di creare universi narrativi, ha rappresentato, da sempre, per l'uomo un luogo di fuga, di liberazione dalle paure e dagli spettri e, allo stesso tempo un'occasione per imparare a prevedere piani di azioni e calibrare le proprie reazioni -che funzione avevano, infatti, i miti se non una funzione apotropaica ed educativa?- un legame inscindibile ha da sempre legato le donne al narrare storie.
Che le logiche economiche abbiano fatto del mercato editoriale un mondo maschilista conta poco, le donne, con e da Penelope, insieme ai fili delle loro tele hanno da sempre tessuto storie o trovato tra le loro trame investimenti di senso.

Da qui il senso della donazione di un libro a donne costrette dai loro errori ad una situazione di disagio: un invito a ritrovare le trame, quelle giuste e splendenti delle loro vite e, “insieme ai libri, anche un pensiero, un messaggio di solidarietà e vicinanza alle problematiche delle donne detenute”, come ha sottolineato Elisa Palmeri, assessore alla cultura e alla legalità.

Enti, club service, associazioni ma anche e soprattutto singoli cittadini potranno contribuire, dunque, ad arricchire la biblioteca di una struttura, quella del carcere, che, troppo spesso si dimentica, dovrebbe essere capace di ri-educare l'individuo piuttosto che esprimere una funzione solo punitiva.

Il termine ultimo per la consegna dei libri che si intende donare alla casa circondariale di Trapani è fissato per mercoledì 6 marzo. Attraverso un registro delle donazioni sarà possibile lasciare traccia del proprio contributo.

Prevista anche la possibilità di manifestare la propria vicinanza alla causa tramite un messaggio diretto da lasciare alle detenute.

I libri raccolti verranno consegnati, giovedì 7 marzo, durante un incontro tra la delegazione alcamese e gli ospiti del carcere, durante il quale si discuterà delle sfide e della dignità di essere donna, anche in un luogo di reclusione.

Maggiori informazioni sull'iniziativa sono disponibili sulla pagina facebook dell'iniziativa.

ViDa

© 2013 imieilibri.it

 


L'evento è pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...