C’è da giurare che siamo veri… di Vincenzo Calò

Il commento...

"C’è da giurare che siamo veri..." non è una raccolta di poesie, in quanto sono prive di metrica e rime, bensì un insieme di versi ermetici, moderni, scritti per associazione di idee, come se fossero un flusso di pensieri inarrestabile, che spesso può sembrare sconclusionato ad un occhio poco attento. Tutto il testo è permeato da una grande amarezza, uno scontento tangibile. Copio qui uno dei pezzi che mi ha colpito maggiormente:
Nei giochi della fantasia/ Solo, con le mie paure/Prometto di cambiare per te/Di scontare una voce protetta/Dal marciume più stressante/Di collaborare ad una magia/Dal fascino mortifero.
A tutti coloro che sono restii a leggere un volume edito dal Gruppo Albatros, posso solo dire che anche se gli editori a pagamento pubblicano praticamente di tutto, è possibile trovare lavori valenti anche tra le loro schiere... e posso asserirlo con certezza, dato che anch’io ho dei trascorsi con lo stesso gruppo e conosco i pregiudizi ad esso legati. Questa raccolta di versi merita l’attenzione del pubblico, sicuramente non sarà adatta agli amanti della poesia classica, ma ha i suoi pro e perciò la consiglio.

 

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...