“Una montagna di Libri” a Cortina d’Ampezzo

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > EventiPrimoPiano > concorsi e premi letterari > gruppi di letture/reading > happening > incontri letterari > incontro con autori > manifestazioni a tema > scuole, corsi e laboratori
Questo evento si è tenuto dal 7 dicembre 2012 al 30 marzo 2013 presso località varie di Cortina D'Ampezzo (Belluno), alle (vedi dettaglio eventi).
L'evento...

“Una montagna di Libri”

a Cortina d'Ampezzo

“Qualcosa è nascosto. Vai a cercarlo. Vai e guarda dietro i monti. Qualcosa è perso dietro i monti. Vai! È perso e aspetta te”
(Rudyard Kipling)

 

Gli incontri per mese:

Continuano gli appuntamenti della settima edizione di “Una montagna di Libri”, la manifestazione che, da tre anni, cerca di costruire, nella splendida cornice di Cortina d'Ampezzo, quel rapporto tra autori e lettori che, secondo le  parole degli organizzatori è: “un filo conduttore tra conoscenza, sapienza e umiltà dell'ascolto”.

Il fil rouge della manifestazione è il raggiungimento della vetta, fisica e spirituale assieme, dove le meraviglie dell’opera dell’uomo incontrano quelle della Natura.

Infatti, la mission della kermesse, che nel tempo  ha riscontrato un crescente successo di pubblico, è quella di consolidare il binomio turismo-cultura, accostando alle bellezze naturali della zona, la presenza di ospiti di grande rilievo culturale, promuovendo l'idea di un turismo sobrio ma al contempo sofisticato, capace di regalare grazia ed eleganza e che sappia giovare alle attività economiche locali e non solo, in maniera analoga e parallela al percorso proposto da “Un Veneto di Libri”, che promuove scrittori, letterati, editori veneti.

Da menzionare anche la particolare iniziativa “A cena con l'Autore”, che, a partire da questa edizione, offre la possibilità ad un numero massimo di quattro fan di cenare con il proprio scrittore preferito.

torna all'inizio

In relazione agli “Incontri d’Autore” del ricco calendario, che si protrarrà fino al 30 marzo 2013, dopo i primi tre appuntamenti (del 7 e 8 dicembre scorsi) che hanno visto l’incontro e il confronto con il pubblico di Boris Pahor (Figlio di nessuno. Un'autobiografia senza frontiera), Francesco Vidotto (Zoe) e Carmine Abate (La collina del vento), nella serata di Santo Stefano, mercoledì 26 dicembre (alle 21.15), è la volta di Giovanni Montanaro, che presenterà il suo Tutti i colori del Mondo al Miramonti Majestic Hotel.

Dopo aver scritto racconti e testi per il teatro, lo scrittore veneziano, finalista al Premio Campiello 2012, ci porta a Gheel, dove nel 1881 la giovane Teresa Senzasogni incontra un vagabondo rosso di capelli, schivo, dagli occhi accesi da una febbre sconosciuta.
Quel vagabondo è Vincent Van Gogh, di cui Montanaro racconta gli aspetti meno conosciuti, facendo luce nel privato dell’uomo, con le sue ossessioni, i suoi disordini e il suo genio.
Lo stesso autore ha dichiarato: «Mi sorprendeva che i biografi non fossero incuriositi dal “miracolo” che lo ha trasformato in un pittore, senza accademie né maestri. Così, ho provato una nuova emozione, ritrarre Van Gogh in quel momento: le prime tele, il pellegrinaggio verso i colori».
All’incontro prenderà parte Vera Slepoj, psicoterapeuta e scrittrice, presidente della Federazione Italiana Psicologi e dell'International Health Observatory e presidente onoraria della manifestazione.

Prossimi appuntamenti di fine anno: venerdì 28 dicembre ci sarà Mogol, il famoso paroliere - non solo per il binomio artistico con Lucio Battisti - questa volta ci inonderà dolcemente di un fiume di piccoli aforismi, raccolti nel volume Le ciliege e le amarene, su cui rivela: «Amo gli scritti brevi, anzi, brevissimi e i frutti piccoli ma deliziosi che maturano a giugno. Le amarene, aspre e gustose e le ciliegie, dolci, rosse e sensuali come un bacio.».

Sabato  29 dicembre ospite della rassegna sarà Paolo Mieli, il giornalista e storico, attuale presidente di RCS Libri cercherà di fare previsioni, soprattutto politiche, nell’incontro dal titolo “L’anno che verrà. Cosa dobbiamo aspettarci dal 2013?”.

L’ultimo incontro dell’anno è per domenica 30 dicembre con Marcello Veneziani e il suo Dio, Patria e famiglia dopo il declino, un’opera che si lega alla spiccata vena civile della manifestazione, su cui l’autore anticipa: «Vorrei parlarvi di Dio, patria e famiglia non attraverso i luoghi comuni. Non voglio tesserne l’elogio funebre o il necrologio onesto. Io vorrei capire quale molla spinse ad aggrapparsi così a lungo a quei tre cardini. E intravedere cosa può sorgere oltre la loro presenza e il loro declino».

torna all'inizio

Il nuovo anno a Cortina si apre con Marina Ripa di Meana e la sua nuova autobiografia Invecchierò ma con calma, in cui la “sempreverde” gran donna di mondo dichiara: «Non è vero che tutto finisce con i fatidici “anta” e che quando arriva la maturità il più è fatto».

Spazio alla storia, nelle due giornate successive: con Arrigo Petacco, scrittore e profondo conoscitore di vicende storiche, che mercoledì 2 gennaio presenterà il suo nuovo volume Eva e Claretta. Le amanti del diavolo, in cui ripercorre la vita delle amanti - ormai, non più tanto - segrete di Benito Mussolini e Adolf Hitler, di cui rivela: «Come sempre accade nella realtà, non sono gli oroscopi, ma il caso a decidere i nostri destini. Fu per caso, infatti, che Eva Braun conobbe Adolf Hitler e fu sempre per caso che Claretta Petacci incontrò Benito Mussolini»; mentre giovedì 3 gennaio sarà di scena Valerio Massimo Manfredi, con il nuovo romanzo “storico” Il mio nome è nessuno. Il Giuramento. Protagonista del nuovo libro, come si può intuire è Ulisse/Nessuno: «l’uomo dal multiforme ingegno, il mito che solca i mari, l’eroe più formidabile e moderno di tutti i tempi ».

La prima, ricchissima, settimana di incontri del 2013 prosegue con una lectio di Marc Augé (venerdì 4 gennaio, alle 18.00, presso la Sala Consiliare del Municipio di Cortina d’Ampezzo).
Un appuntamento di visione e rivelazione, in cui il famoso etnologo e antropologo francese parlerà dell’idea di Futuro: «Il tempo che vivremo non sta di fronte a noi come un contenitore vuoto, una promessa o una minaccia. Più del presente, è il futuro il tempo della concretezza».

Il 5 gennaio interverrà Gian Antonio Stella, che parlerà de I misteri di via dell’Amorino, romanzo - basato su documenti originali - che riapre il giallo della Regìa Tabacchi, “la madre di tutte le tangenti”. Al centro di tutto, la storia di un uomo perbene innamorato pazzo dell’Italia e tradito nelle sue speranze e nei suoi sogni. Un uomo al quale finalmente viene restituito l’onore.

A grandi e piccini è riservata la giornata della Befana, il 6 Gennaio, un laboratorio di scrittura creativa - a cura di Nicoletta Cargnel e Stefania Zardini Lacedelli - dal titolo Le Streghe, ispirato al celebre romanzo di Roald Dahl, che dimostrerà come partendo da pochi elementi e tanta immaginazione si costruisce un libro, esplorando i terreni imprevedibili della fantasia (alle 16, presso il Museo d’Arte Moderna “Mario Rimoldi”).

Gli appuntamenti di gennaio di “Una montagna di Libri” si concluderanno lunedì 7 con un reading poetico, che presso la Sala Cultura del Palazzo delle Poste (alle 18.00) vedrà protagonista Antonio Chiades, che presenterà la sua nuova raccolta di poesie: un inno alla “luce divina” e si dilata in “una calma pienezza” capace di accogliere “il mistero di essere vivi”.

«Qui intanto ogni cosa
rimane la stessa
un abbraccio
un breve trionfo
un fischio d’addio»

torna all'inizio

La programmazione, ricca e piena di appuntamenti, riprenderà venerdì 1 febbraio con Giuseppe Zaccaria, Rettore dell'Università di Padova e tra i maggiori esperti italiani di questioni filosofico-giuridiche, che con il suo La comprensione del diritto andrà alla riscoperta del diritto come “ponte ermeneutico che può offrire un contributo prezioso a mettere in forma ciò che è sregolato, a riavvitare i meccanismi della globalizzazione, ritrovando vincoli, ricostruendo contesti politico-istituzionali e nessi che si sono sgretolati”.

Sabato 2 febbraio, invece, sarà la volta di Francesco Chiamulera, che a Cortina ha vissuto da sempre e che della manifestazione è organizzatore e responsabile.
In una conversazione con Vera Slepoj e Paolo Mieli presenterà il suo libro di esordio, Candidato Reagan, sulla miracolosa ascesa del quarantesimo presidente americano, spregiudicato “narratore” del vero sogno edonistico dei padri fondatori degli USA.

scheda libro/acquisto su laFeltrinelli.it

Della sua personale esperienza in monastero, dell'intervista a donne che hanno fatto di contemplazione, castità e verità dogmi di vita e che, grazie alla rete, si mettono in gioco confrontandosi con un mondo a loro completamente estraneo, parlerà venerdì 8 febbraio Giampietro Beltotto, giornalista Rai ed esperto di comunicazione politica a Cortina per presentare Silenzio Amico. La bellezza della clausura al tempo di Internet (scheda libro/acquisto su laFeltrinelli.it).

Intemezzo musicale, sabato 9 febbraio,  allorquando il coro del Teatro Verdi di Padova ricorderà il bicentenario di Wagner e Verdi, con un concerto in cui verranno eseguiti alcuni dei pezzi più famosi dei due maestri

Gli incontri letterari riprenderanno sabato 16 febbraio, con Marcello Fois, autore di romanzi e short stories e finalista del premio Campiello 2012 con Nel tempo di mezzo, storia di un uomo che proprio quando si abitua alla sua vita normale in un'isola, la Sardegna, che sembra vivere in simbiosi con chi la abita, scopre la forza dell'amore e di quei cambiamenti che “nemmeno quando sembrano improvvisi lo sono veramente. D'improvviso c'è solo il momento in cui ne prendiamo coscienza”.

Il giorno dopo, domenica 17 febbraio, sarà la volta di Paolo Giordano che, reduce dal grande successo della sua opera di esordio, presenterà Il corpo umano, romanzo maturo nato dalla personale esperienza da inviato per Vanity Fair in Afghanistan, che racconta la noia, gli scherzi idioti e camerateschi, la continua ricerca di distrazioni e insieme la paura, sempre così forte perché sempre così ignota, di ragazzi di vent'anni spediti a combattere per l'onore della patria.

Il 23 febbraio, sarà la volta di Aldo Cazzullo, editorialista di “Corriere della sera”, con il suo L’Italia s’è ridesta. Viaggio nell'Italia che resiste e rinasce, cercherà di ricostruire, attraverso le 15 città simbolo di un'Italia che trova, con coraggio e personalità, soluzioni originali alla crisi, l'identità di un paese che “è spaventato, di cattivo umore, impaurito, ma che ha davanti a sé una chanche di rinascita”.

torna all'inizio

Ad aprire gli incontri del mese di marzo, il 2 e il 3, ci sarà il pluripremiato romanziere, saggista, editorialista e sceneggiatore Raffaele La Capria, che nelle due giornate presenterà, rispettivamente, Doppio Misto, la raccolta di racconti che dalle avventure dei tempi universitari ad Harvard, all'educazione sadomaso e un matrimonio da favola, con il fil rouge dell'unica voce narrante, indagano i percorsi tortuosi del desiderio e Capri. L'isola il cui nome è iscritto nel mio, che, partendo dalle foto di Lorenzo Capellini, ricostruisce la sua personale Capri, quella fatta di rocce e mare e sentimenti, “quella terra di nessuno oltre la quale ogni cosa sconfina nel nulla”.

Una montagna di Libri celebra la Giornata della Donna il 9 marzo, nell'incontro con Rosa Matteucci.

La scrittrice umbra sarà a Cortina per presentare Le donne perdono tutto tranne il silenzio: protagoniste due donne, le loro vite condannate alla sofferenza da figure maschili ciniche e insensibili e uno scenario apocalittico, sul Golgota della passione.

A chiudere la manifestazione sarà, sabato 30 Marzo, Luciano Canfora, già autore di “Gramsci in carcere e il fascismo” (che abbiamo presentato in precedenza)
Il filologo ed editorialista che presenterà “E’ l’Europa che ce lo chiede! Falso!”, pungente saggio sullo strapotere bancario e la logica imperante del profitto privato che rendono del tutto insensato anche l'europeismo più convinto e chiedono alla sinistra di “abbandonare l'attuale modo di essere: gente benestante che discetta frivolmente su come convincere chi marcia con 700/1000 euro al mese a rassegnarsi ai sacrifici”.

ViDa

© 2012 imieilibri.it


Per ulteriori informazioni su appuntamenti, date, orari e location basta visitare il sito della manifestazione, oppure scrivere a info@unamontagnadilibri.it.

Il programma completo e dettagliato è disponibile qui.  (in formato pdf)

 


Evento organizzato da Associazione “Una Montagna di Cultura” e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...