“Poemetto gastronomico e altri nutrimenti”. Tomaso Kemeny alla Casa della Poesia di Milano

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > gruppi di letture/reading > happening > incontri letterari > incontro con autori > presentazioni
Questo evento si è tenuto il 11 dicembre 2012 presso la Casa della Poesia, Palazzina Liberty, Largo Marinai d'Italia, 1 (Milano), alle 21:00.
L'evento...

Tomaso Kemeny

presenta

“Poemetto gastronomico e altri nutrimenti”

Ancora una volta, e tanto più questa volta, è proprio il caso di dirlo: la cultura, e la poesia, alimentano lo spirito, le idee e la fame di nuovi modi di raccontare la realtà.

Per i lettori dai gusti raffinati, martedì 11 dicembre l'appuntamento è alla Casa della Poesia di Milano, dove alle 21 Tomaso Kemeny presenta la raccolta di versi da lui composta Poemetto gastronomico e altri nutrimenti (Jaca Book).

A dialogare con l'autore ci sarà Roberto Mussapi, mentre il pianoforte di Antonio Ballista accompagnerà le letture con le note di Rossini, Grieg, Schumann - Liszt, Bizet, Rameau, Mozart, Puolenc, Bach - Hess, Chopin, Debussy, Schubert - Liszt.

Per i latini era la “satura lanx”, un piatto colmo di leccornie di vario genere e dai sapori più diversi. Dolce, amaro, salato, speziato, un mix da cui trarrà origine il nome di quel genere letterario e drammatico – la satira – che fa riflettere sul reale suscitando risate e ilarità, pur senza perdere una nota di fondo sofferta e dolorosa.

Questo composito e strabordante libro di Tomaso Kemeny potrebbe essere definito così: una sorta di satira moderna al cui interno si mescolano immagini, ricordi, visioni e figure che appartengono alla sfera personale degli affetti, ai nuclei ispirativi della poesia (con il riferimento agli autori che Kemeny considera suoi maestri) o allo scorrere ciclico dell'universo.

Una fame di assaporare la realtà cogliendone tutte le differenti sfaccettature che si riflette non solo negli argomenti, ma anche nel tono con cui gli stessi vengono trattati.

La prima parte, che dà il titolo al volume, travolge con l'entusiasmo di una dionisiaca e festante esaltazione delle gioie del vivere, dal vino al cibo passando per la musica, sotto il nume tutelare di Dioniso, Eros e Demetra, che si prodiga a distribuire “maccheroni con le sarde, per la gioia / delle maliarde, lasagne al prosciutto / a chi patisce un recente / lutto”.
(come riporta Giuseppe Conte su Il Giornale)

Il godimento e l'inno alla piena felicità fanno da chiave interpretativa alla seconda parte della raccolta, più malinconica e “notturna”, pervasa da una dimensione onirica che lascia però sempre trasparire il conforto di un sorriso e il desiderio dell'armonia.


L'autore
Originario di Budapest e milanese d'adozione, Tomaso Kemeny insegna Letteratura inglese all'Università di Pavia.
E' autore di saggi su Marlow, Coleridge, Shelley, Carrol, Dylan Thomas, Pound e Joyce, mentre come poeta – oltre al già citato Poemetto gastronomico – ha all'attivo i volumi Il guanto del sicario, Qualità di tempo, Recitativi in rosso porpora, Il libro dell'angelo, Melody, La rima non scalda, Desirée, Se il mondo non finisce e Transilvania liberata, un poema “epiconirico” che l'autore dedica alla sua patria magiara.

Inoltre, Kemeny è tra i fondatori del movimento internazionale mitomodernista, che invoca una lotta per recuperare il valore della bellezza in un mondo ormai alla deriva.

Come si legge nella Poesia sul Mitomodernismo:

 

“Il mitomodernista si trova al mondo
non per adattarvisi
ma per cambiarlo opponendosi
con tutte le sue forze
all'Impero del Brutto
e all'ingordigia serva
del Consumismo Autodistruttivo.
[…]
 
[…] Se il cinico
mondo ingordo del superfluo
prepara l'avvelenamento
definitivo delle acque,
dell'etere e della anime
massificate, il fuoco
tenuto vivo attimo dopo attimo
dal mitomodernista
tende a illuminare
i sentieri che portano
verso un mondo degno della Bellezza
eterna dell'Universo”

Francesca M

© 2012 imieilibri.it



Bohuslav Martinů - “La Revue de Cuisine”
Ensemble NovecentoeOltre diretta da Antonio Ballista

 


L'evento è pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...