“Tra fiabe e destini incrociati…” – Italo Calvino si “mostra” a Firenze e Roma

extra-letture... Postato da extra-letture... in Eventi > EventiPrimoPiano > happening > mostre tematiche
Questo evento si è tenuto dal 20 ottobre 2012 al 20 gennaio 2013 a Firenze/Roma, alle (vedi dettaglio nel post).
L'evento...

“Tra fiabe e destini incrociati...”

Italo Calvino in mostra a Firenze e Roma

“Io credo questo: che le fiabe sono vere. […]
sono il catalogo dei destini che possono darsi a un uomo e a una donna”

(
Italo Calvino, Fiabe italiane)

La fantasia e la combinatorietà della narrazione, i destini che s'incrociano e il genio che mette insieme materiali narrativi diversi: al Museo Alinari di Firenze e al Palazzo delle Esposizioni di Roma, fino a gennaio due mostre ripercorrono la produzione letteraria di Italo Calvino, mescolandola con la fotografia e l'illustrazione. Ne nascono nuove forme del raccontare, che affascinano adulti e bambini.

A Firenze, “Gli Archivi Alinari e la Sintassi del Mondo” è una mostra che rende omaggio a Calvino e al contempo celebra i 160 anni della Fondazione Fratelli Alinari, punto di riferimento per il mondo della fotografia con la presenza di numerosi e importanti fondi acquisiti a partire dagli anni Trenta.

Curato da Christophe Berthoud e aperto al pubblico fino al 6 gennaio 2013, il percorso espositivo è costruito ispirandosi a Il castello dei destini incrociati, romanzo attraverso cui Calvino dà forma all'idea di una narrazione basata sul principio della combinatorietà, che in questo caso intreccia storie suggerite da un'associazione mentale con le figure (gli arcani) dei tarocchi marsigliesi.

Riprendendo tale principio compositivo – raccontare il mondo per associazioni di immagini –, Berthoud rilegge l'opera di Calvino accostando citazioni a figure dei tarocchi e fotografie d'archivio, fra stampe originali d'epoca e moderne riproduzioni dai negativi originali su lastra di vetro (in totale, 90 scatti divisi in 7 sezioni, come succede per i racconti presenti nel libro di Calvino).
Letteratura e fotografia si uniscono per creare un ibrido che si distacca da questi due punti di partenza e crea una storia a sé, originale: non soltanto letteratura e non soltanto fotografia.

Come spiega Berthoud:

«Le fotografie si ordinano secondo un sistema di parole chiave e si sostituiscono alla narrazione letteraria. Il risultato può apparire come un rebus, addirittura come uno story board, senza essere veramente assimilabile a nessuna di queste due forme. è un’illustrazione senza testo, l’eco fotografica di un racconto ispirato anch’esso da emblemi»
(fonte: http://www.mnaf.it/mostre.php

Numerose le attività collaterali che accompagnano la mostra, a cominciare dal fitto calendario di Foto-racconti, le visite animate rivolte alle famiglie e alle scuole per esplorare dall'interno il percorso espositivo.

E poi i workshop per bambini e ragazzi Libri S-componibili (Fondazione Fratelli Alinari, 15 dicembre); la performance di luci e danza Altre strane storie, e l'installazione Impreviste conseguenze (Museo Alinari, 15 dicembre); i laboratori Castelli incrociati (23 e 26 dicembre, 6 gennaio 2013) e La vera storia di un cavallo fotografo (5 gennaio), in programma a Peccioli (provincia di Pisa) durante il festival Fiabesque. La città delle fiabe, che si svolge dal 23 dicembre al 6 gennaio.

A Roma, invece, il Palazzo delle Esposizioni propone fino al 20 gennaio un colorato “Viaggio con figure nelle fiabe italiane di Italo Calvino”, mostra che si compone di 36 tavole realizzate da 18 illustratori italiani e francesi chiamati a interpretare con la propria arte l'Italia delle fiabe che Calvino mette in pagina.

Penne e matite, la classicità dell'acquerello e la sperimentazione del ritaglio e del collage su legno trasportano dalla scrittura all'immagine un universo immaginifico popolato da personaggi quali un re che si trasforma in pappagallo, la Strega Bistrega e Pierino Pierone, originali Cappuccetto Rosso e fanciulle mangione.

Per tutta la sua durata, la mostra sarà accompagnata da attività che coinvolgono le scuole e le famiglie: nei laboratori Attenti a zio lupo! e Metti mamma e papà al lavoro! si scopre come una fiaba si trasforma – cambiando luoghi, personaggi e dettagli – da una zona all'altra dell'Italia, e si sperimenta la dimensione ludica dell'arte; mentre negli incontri del gruppo di lettura Una fiaba tira l'altra! (prossime date 8 dicembre e 13 gennaio 2013, ore 16) in compagnia di Deborah Soria saltano fuori aneddoti, curiosità e tante nuove storie dal mondo di Calvino.

Francesca M

© 2012 imieilibri.it


La mostra Gli archivi Alinari e la sintassi del mondo è organizzata da Les Rencontres d'Arles e Fondazione Fratelli Alinari, ed è aperta al pubblico tutti i giorni (tranne il mercoledì) dalle 10 alle 18:30, e il sabato fino alle 22:30. Biglietto d'ingresso (intero) 9 euro.
Per info, costi e prenotazioni alle attività collaterali (programma completo qui): mail mnaf@alinari.it; tel. 055 216310.

La mostra Viaggio con figure nelle fiabe italiane di Italo Calvino - curata dalla Cooperativa Culturale Giannino Stoppani e promossa da Palaexpo in collaborazione con Ministero dell'Istruzione - è aperta al pubblico con ingresso gratuito sabato, domenica e festivi dalle ore 10 alle 20.
Prenotazione obbligatoria per la partecipazione ai laboratori (a pagamento) e agli incontri del gruppo di lettura (gratuiti).

 


Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...