“Per Maria e per tutte le Marie di questa terra”

extra-letture... Postato da extra-letture... in Eventi > EventiPrimoPiano > gruppi di letture/reading > happening > incontri letterari > manifestazioni a tema
Questo evento si è tenuto il 25 novembre 2012 presso il Palazzo delle Arti “Beltrani” – Pinacoteca “Ivo Scaringi”, Via G.Beltrani 51, Trani (Barletta-Andria-Trani), alle 18:00.
L'evento...

“Per Maria e per tutte le Marie di questa terra”

“[...] l'uomo, eccolo qua! Che arriva, parla, interrompe, disturba. Parlare, donne! Non facciamoci interrompere con qualsiasi mezzo! Parlare! Siamo rimaste zitte per tanto di quel tempo... che poi non è neanche vero: abbiamo sempre parlato, anche nei momenti più duri. Quando ci mettevano le museruole, i cinti, quando addirittura ci mettevano al rogo!”
(da
Il maschio prepotente, Dario Fo e Franca Rame)


Estratto audio da “Una mujer sola”, adattamento di Gina Saldaña del monologo “Una donna sola” di Dario Fo

La cronaca giornalistica, la profondità della poesia e lo squarcio lasciato dall'azione teatrale sono gli elementi di cui si nutre lo spettacolo-denuncia Per Maria e per tutte le Marie di questa terra, in scena domenica 25 novembre a Trani, presso il Palazzo delle Arti “Beltrani” –  Pinacoteca “Ivo Scaringi” alle ore 18.

fonte: http://fidest.wordpress.com/tag/artiste/Nella Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, un evento promosso da Franca Rame Project – in collaborazione con il centro antiviolenza “Save” di Trani – e curato da Dale Zaccariaper rendere vivo ad un'opinione pubblica spesso ancora intorpidita il dramma degli abusi subiti dalle donne dentro e fuori le mura domestiche.
Donne-macchine del piacere, fagotti pronto uso da gettare all'occorrenza, ammaccati, in qualche angolo.

Donne che non denunciano e preferiscono il “decoro” squallido del silenzio, perché qualcuno le ha abituate a pensare che se un uomo fa violenza la colpa in fondo è loro, delle donne. Che provocano,  che sono troppo appetibili, che vanno in giro da sole, che si vogliono vestire da donne, che non camminano guardando a terra.

Per Maria e per tutte le Marie di questa terra prende spunto da un articolo, a firma di Franca Rame, apparso su Il Fatto Quotidiano lo scorso 12 febbraio: è una cronaca di “ordinaria” violenza, la storia di una donna di 58 anni che scende a prendere da mangiare in un pub a duecento metri da casa e viene violentata da un giovane “per bene e di buona famiglia”.

Partendo da qui, Dale Zaccaria intreccia materiali tratti dagli archivi di testate nazionali (la Repubblica, Il Corriere della Sera, L'Europeo, L'Espresso) e dall'archivio Franca Rame, inchieste, approfondimenti, report di Amnesty International, poesie, brani di libri (Il mondo secondo Fo e Una vita all'improvvisa) e spezzoni video quali il monologo Lo stupro recitato dalla Rame, Maria sotto la croce e Il maschio prepotente, che riportano in scena la potenza scenica del duo Dario Fo/Franca Rame.

L'obiettivo di questa variegata contaminazione è aprire un dialogo ad ampio raggio sulla violenza che colpisce le donne in ogni parte del mondo, basti pensare – solo per fare un esempio – agli stupri etnici durante la guerra balcanica.

fonte: ArtribuneLa stessa Franca Rame, del resto, ha vissuto sulla sua pelle l'oltraggio della violenza sessuale quando nel marzo del 1973 fu rapita da un gruppo di estrema destra. Di quella drammatica esperienza (raccontata nel monologo Lo stupro) dirà:

“[…] non sono una ragazza che si violenta per il piacere di farlo, per quanto bestiale possa essere questo piacere. No, io sono una donna che fa politica come in quel periodo, con un figlio che fa politica ed un marito, che proprio in quei giorni recitava a Milano, “Pum, pum! Chi è la polizia!” (un testo sulla strage di stato). Colpendo me, avevano colpito tutta la mia famiglia, con una lezione ben chiara che mi segnava nel corpo e nel cervello profondamente, affinché ce lo ricordassimo chiaro e per molto tempo. Tutto quello che ci era successo sarebbe dovuto a servire a toglierci la voglia di fare politica, specie con il teatro […]”
(fonte: http://www.dalezaccaria.com/2012/09/franca-rame-project-2-per-maria-e-per-tutte-le-marie-di-questa-terra/)

Francesca M

© 2012 imieilibri.it



Franca Rame - Monologo “Lo Stupro”


Sulla condizione femminile ripercorsa attraverso alcune figure di donne nella letteratura contemporanea vi consigliamo la lettura del precedente approfondimento La mano nemica e la realtà del liocorno.

 


Evento organizzato da Franca Rame Project e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...