“Incontri con l’Autore” a Palazzo Sormani. Una serata in Poesia con Mariella Cerutti Marocco

L'evento...

L'Unione Lettori Italiani di Milano

è lieta di invitarvi ad un nuovo appuntamento con gli
“Incontri con l’Autore” a Palazzo Sormani

Una serata di letture e poesia

Mercoledì 21 novembre, presso la Sala del Grechetto, sarà ospite Mariella Marocco Cerutti, autrice de “La devozione e lo smarrimento” (Oscar Mondadori).

Alla serata interverranno Maurizio Cucchi, poeta e scrittore milanese, Giuliana Nuvoli, docente di Letteratura alla Università Statale di Milano e Mario Santagostini, poeta e critico.

Un drink dello storico locale Taveggia saluterà la conclusione dell'evento.


Lirismo lirico della memoria quello che si avverte leggendo le poesie, cariche di una tensione visionaria, di Mariella Marocco Cerutti.

Già fondatrice del prestigioso Premio di Poesia Cetonaverde, nonché impegnata esponente del mondo imprenditoriale torinese, l'autrice ha saputo coltivare nel silenzio della sua anima, la sua vena poetica.

Solo nel 2003 pubblica Nuvole di nulla, il suo primo libro di poesie, al quale ha fatto seguito nel 2008 La verità del dubbio. Un vagabondare nei ricordi della prima vita,con l'unica certezza, quella dell'irreparabilità del passato, che nemmeno la mediazione della poesia può riscattare.

Pur nel rimpianto dei propri cari, il tempo e l'abissale, incolmabile distanza, rende “immemori l'uno dell'altro”.

L'elaborazione del lutto, nella gioia del ricordo, attinto con devozione , si offusca nel disincanto del vuoto reale, e di quel qualcuno tanto invocato,rimane solo un soffio.

Parole chiave illuminano lo smarrimento vibrante dell'autrice: oscurità, paure ancestrali, orme, oblio, notte, silenzio, risata perfida, presenze inconsapevoli, distacco, mistero, nebbia soffice, abbandono, sassi, e tetti aguzzi, altrove, disillusione.

La potenza del nulla sovrasta l'inutile attesa di un contatto con il passato e il ricordo e il sogno precipitano in un non luogo.

Marilena Poletti Pasero


Il Libro
In questo suo terzo libro, La devozione e lo smarrimento, Mariella Cerutti Marocco, che vive e lavora a Torino, non solo conferma l’eleganza, la grazia e la sensibilità della sua lirica delle raccolte precedenti, ma riesce a compiere un importante passo ulteriore nella sua ricerca, in virtù di una compattezza progettuale del suo percorso, soprattutto esemplificata dalla sezione centrale, La farfalla nel cervello. Qui, infatti - ma anche, felicemente, s’intende, nelle sezioni più articolate del libro - realizza una sorta di essenziale romanzo in versi, dove le figure dell’infanzia e degli affetti, il senso della perdita di una persona cara e fondamentale, divengono centrali. Come ha scritto Mario Santagostini nel suo saggio introduttivo - davvero ottimo per acutezza e finezza di scrittura -, la memoria è protagonista e motore della ricerca lirica di Mariella Cerutti Marocco, che dalla memoria stessa vede riaffiorare, con tremore e dolore, ma senza traccia d’enfasi, figure e momenti lontani, eppure sempre vivi nella mente. Approdata alla poesia solo da circa una decina d’anni, promotrice di una manifestazione culturale di grande importanza e prestigio come il premio internazionale di poesia Cetonaverde, Mariella Cerutti Marocco entra con questo libro a pieno diritto nel panorama della migliore poesia dei nostri anni. La devozione e lo smarrimento è un libro trasparente e autentico, che partendo da esperienze personali dell’autrice, arriva al lettore con la verità del sentimento e della memoria, con la sobrietà composta dello stile, con la saggia pacatezza di una riflessione in versi sull’esistere.
(Maurizio Cucchi - © 2012 Arcipelago Milano)

 

 


Evento organizzato da Unione Lettori Italiani di Milano e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...