“Istruzioni per il romanzo U.S.A.”: nel nuovo ciclo di “Vi racconto un romanzo”

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > EventiPrimoPiano > happening > incontri letterari
Questo evento si è tenuto dal 5 novembre 2012 al 13 maggio 2013 presso il Teatro Studio dell'Auditorium Parco della Musica (Roma), alle 21:00.
L'evento...

Istruzioni per il romanzo U.S.A.

nel nuovo ciclo di “Vi racconto un romanzo”

“C’era da supporre che avrebbero sposato tutte dei cretini. Quei tipi che ti raccontano sempre quanti chilometri fa la loro stramaledetta macchina con un litro. Quei tipi che si arrabbiano come ragazzini se li batti a golf, o perfino a un gioco stupido come il ping-pong. Quei tipi che non leggono mai un libro”
(“Il giovane Holden”, J. D. Salinger)

C'erano già stati i capolavori del Novecento europeo e i capolavori italiani del dopoguerra: lo spazio d'indagine letteraria del ciclo “Vi racconto un romanzo” si allarga gettando uno sguardo sulla  produzione statunitense, che dal 5 novembre al 13 maggio, all'Auditorium Parco della Musica di Roma, verrà scandagliata dalle riflessioni di Valerio Magrelli (ideatore della rassegna) e da letture di brani che avranno la viva voce di alcuni fra i più noti attori del panorama italiano contemporaneo.

Mentre ci si interroga su come (e se) cambierà lo scacchiere politico mondiale in seguito alle elezioni che il prossimo 6 novembre chiameranno alle urne gli americani per riconfermare oppure no la presidenza di Obama, rileggere le pagine che hanno fatto la storia della letteratura americana del Novecento significa osservare attraverso la lente della narrativa – sempre capace di fornire un senso ulteriore e più ricco al vissuto – lo spaccato di una società in evoluzione, cogliendo al suo interno il nascere di modelli comportamentali e di miti che dal continente americano si sono diffusi nell'immaginario collettivo più generalmente occidentale ed europeo.

L'“american way of life”, l'ottimismo e le contraddizioni del sogno americano riemergono con sorprendente attualità nelle pagine di Fitzgerald, Hemingway, O' Connor, Roth, Baldwin, Bellow e Salinger.

Le atmosfere fumose e suggestive delle metropoli americane all'inizio del Novecento, con il jazz che fa da sottofondo a party eccentrici e sfarzosi, popolati dai migliori rappresentanti dell'ipocrisia piccolo borghese; le bugie e i tradimenti dietro la facciata della rispettabilità e sotto la cappa del proibizionismo; le città-babele contenitori di grandi ondate migratorie e di un melting pot che mescola lingue e culture, aprendo ai problemi – ma anche alle straordinarie risorse – derivanti dalla convivenza con l'altro.

E poi la guerra e la morte, la condanna della violenza amministrata dall'alto, la ricerca di nuove mitologie che diano un senso all'assurdo e la crisi esistenziale degli uomini di oggi, divisi fra attrazione e repulsione nei confronti della realtà brillante e torbida in cui vivono.

Un'America non autoreferenziale. Un'America in cui possono riconoscersi anche i non americani.

Gli incontri si terranno presso il Teatro Studio dell'Auditorium Parco della Musica (con inizio sempre alle ore 21).

Ad aprire la rassegna, lunedì 5 novembre ci sarà la sempre esuberante Stefania Sandrelli, che leggerà alcuni brani tratti da “Il grande Gatsby” di Francis Scott Fitzgerald (su questo evento potete leggere il nostro reportage).

“Gli americani, seppur disposti a volte a fare i servi della gleba, di essere contadini non vogliono saperne”
(“Il grande Gatsby”, Francis Scott Fitzgerald)
 

Il 10 dicembre sarà invece la volta della bravissima Lunetta Savino, che farà rivivere “Addio alle armi” di Ernest Hemingway (su questo evento potete leggere il nostro reportage).

“La guerra era molto lontana. Forse non c’era nessuna guerra. Non c’era nessuna guerra qui. Allora capii che per me era finita. Ma non avevo la sensazione che fosse proprio finita. Avevo la sensazione di un ragazzo che pensa a ciò che sta succedendo in un certo momento nella scuola che ha marinato” 
(“Addio alle armi”, Ernest Hemingway)

Henry Roth by David Levine I personaggi bizzarri e surreali de “La saggezza nel sangue” di Flannery O' Connor andranno in scena lunedì 14 gennaio 2013 con l'affascinante Galatea Ranzi, mentre il 25 febbraio sarà la volta di Marco Baliani alle prese con “Chiamalo sonno”, di Henry Roth.

“Poteva anche chiamarlo sonno. Era soltanto in prossimità del sonno e ogni battito delle ciglia poteva provocare una scintilla contro l’esca confusa del buio, accendere negli angoli oscuri della camera una tale miriade di vividi zampilli di immagini (...)”
(“Chiamalo sonno”, Henry Roth)

La difficoltà della relazione con l'altro e l'omosessualità sono i grandi temi de “La stanza di Giovanni” di James Baldwin, capolavoro letto per il pubblico romano da Valerio Binasco, lunedì 25 marzo.

“E quelle notti le vivevamo sotto cieli stranieri, senza sguardi indiscreti o pegni da pagare...”
(“La stanza di Giovanni”, James Baldwin)

Nel penultimo appuntamento del ciclo, il 15 aprile incontriamo Vinicio Marchioni (il “Freddo”, della serie televisiva Romanzo Criminale) con le sue letture da “Herzog” di Saul Bellow

“Lui vorrebbe dargli uno strattone a questo cuore, o cacciarlo fuori dal petto. Sfrattarlo. Moses odiava quell’umiliante commedia da stretta al cuore. Ma il pensiero può svegliarci dal sogno dell’esistenza? No, se diventa un secondo regno di confusione, un altro sogno ancora più complicato, il sogno dell’intelletto, l’illusione delle spiegazioni totali”
(“Herzog”, Saul Bellow)

La chiusura - il 13 maggio 2013 - è affidata  a Paolo Briguglia, voce de “Il giovane Holden” di J. D. Salinger.

“Quelli che mi lasciano proprio senza fiato sono i libri che quando li hai finiti di leggere e tutto quel che segue vorresti che l’autore fosse tuo amico per la pelle e poterlo chiamare al telefono tutte le volte che ti gira”
(“Il giovane Holden”, J. D. Salinger)

Francesca M

© 2012 imieilibri.it


“Vi racconto un romanzo” è un ciclo di incontri organizzato da Fondazione Musica per Roma.

Il costo del biglietto per ogni singolo evento è di 15 euro. Abbonamento completo all'intero ciclo 80 euro.



Ennio Morricone - “C'era una volta in America”

 


Evento organizzato da Fondazione Musica per Roma e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...