“Umbrialibri”

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > EventiPrimoPiano > concorsi e premi letterari > fiere e mercati di libri > happening > incontri letterari > manifestazioni a tema > scuole, corsi e laboratori
Questo evento si è tenuto dal 2 novembre 2012 al 11 novembre 2012 presso località varie di Terni, Perugia e Gubbio (Terni), alle (vedi dettaglio eventi).
L'evento...

Umbrialibri

L'Italia fra storia e desiderio, fra realtà e aspettative, con i sogni e le paure di chi la vive ogni giorno: l'XVIII edizione di “Umbrialibri” sceglie “Lo Stato degli italiani” come tema conduttore dei tanti eventi che si concentreranno a Terni (dal 2 al 4 novembre), Perugia (dal 7 all'11) e Gubbio (nella tavola rotonda dell'11 novembre).

Stato come condizione e come istituzione, due componenti diverse che si fanno eco a vicenda definendo il retroterra storico e l'identità culturale degli italiani: dall'unificazione territoriale della penisola alla diffusione di valori condivisi e di una lingua attraverso cui esprimerli, il farsi popolo degli italiani (e di qualsiasi altra etnia) è un processo lento e mai definitivo, in continua evoluzione. A scandirne le fasi c'è il pensiero e l'operato di personaggi tutti a loro modo rivoluzionari, da Mazzini, Garibaldi e Cavour, a Dante e Machiavelli, senza dimenticare Leopardi e Pasolini, che in tempi e forme diverse hanno offerto un'analisi critica sulla società della loro epoca.

Un crono-percorso, quello di Umbrialibri, che si muove fra secoli e luoghi diversi guidato da idee, intuizioni, dalla genialità e dalla follia con cui gli italiani hanno scritto e continuano a scrivere la propria storia nazionale.

L'approdo e il centro di ogni futura possibile partenza è l'attualità, sono le sfide dell'oggi diviso fra crisi economica e culturale, fra travestimenti e smascheramenti di un potere chissà fino a che punto democratico e rispettoso delle libertà dei singoli.

La discussione sul presente del nostro paese è aperta, oltre che negli incontri della manifestazione, anche online, direttamente sul sito di “Umbrialibri”, dove si può scegliere un aggettivo e un colore che rappresentano “Lo Stato degli italiani”, e rispondere alla domanda “Può esistere un paese senza letteratura?”.

Invece, per chi a Umbrialibri potrà partecipare fisicamente, forniamo una sintetica carrellata su alcuni degli eventi in programma.

Prima città coinvolta è Terni, che diventa teatro della manifestazione dal 2 al 4 novembre.

Presenza costante della tre giorni saranno gli editori umbri, protagonisti della mostra mercato aperta al pubblico negli spazi del Caos (viale Campofregoso 98, a partire dalle ore 9), dove arriveranno anche gli ospiti più attesi di venerdì 2 novembre: Ascanio Celestini, in un doppio appuntamento alle 15:30 con la presentazione di “Pro patria” e alle 21:30 con lo spettacolo “Discorsi alla Nazione”; e Luisella Costamagna, che in dialogo con Lidia Ravera alle 18:30 presenta “Noi che costruiamo gli uomini” e parla di donne che si sono affermate nonostante le restrizioni e gli stereotipi di una società ancora maschilista.

Mentre per i più piccoli, sempre negli spazi del Caos, la giornata propone alle ore 9 il laboratorio “Racconti a colori”, basato sull'antica tecnica giapponese del kamishibai (prenotazione obbligatoria ai numeri 0744.549712 – 0744.549725) e alle 17 l'incontro con il topo-giornalista Geronimo Stilton che presenta “L'ottavo viaggio nel regno della fantasia”.

Ancora al Caos, sabato 3 novembre Franco Motta e Massimiliano Panarari tracciano – alle ore 15:30 – un “Elogio delle minoranze” raccontando di quegli innovatori e riformatori che nel corso dei secoli hanno immaginato strade diverse per l'evoluzione dell'Italia, ma si sono dovuti rassegnare a vedere sconfitti i loro progetti, ingoiati nell'oblio del tempo e vittime di una sorta di damnatio memoriae.

Alle 16 la parola passa poi a Marino Niola, impegnato a tracciare una sorta di pantheon dei “Miti d'oggi”, fra leggerezza, precarietà e virtualità; mentre alle 22 è il momento di sondare il lato oscuro degli italiani in una notte noir guidata da Massimo Carlotto.

La tre giorni di Terni si chiude domenica 4 novembre (appuntamenti tutti concentrati al Caos).
A ora di pranzo (13.00) si parla di gastronomia con Spyros Theodoridis, che oltre a presentare “Cuoco per emozione” si intratterà a pranzo con i visitatori di Umbrialibri (su prenotazione). Mentre nel primo pomeriggio (alle 15.00) spazio per i bambini con il laboratorio di creatività del linguaggio “Punto fermo. Virgola mossa e...”, che combina i segni di punteggiatura in un divertente gioco grafico (prenotazione obbligatoria ai 0744.549712 – 0744.549725).

Il pomeriggio prosegue alle 15:30 con un omaggio ad Antonio Tabucchi firmato da Paolo Di Paolo, Dacia Maraini, Romana Petri e Ugo Riccarelli, che nel libro “Una giornata con Tabucchi” ricordano uno dei massimi scrittori italiani di oggi facendo luce soprattutto sulla sfera umana e personale.

Dalla letteratura si passa all'analisi del panorama sociale del nostro tempo in compagnia di Fabrizio Tonello, che ne “L'età dell'ignoranza” riflette (alle ore 17:30) sul destino della democrazia in rapporto alla crisi della cultura, trasformata dall'avvento dell'era internet; e di Luciano Violante e Monsignor Vincenzo Paglia, che alle 18:30 discutono di Stato etico, globalizzazione ed equilibri fra sfera religiosa e spazio pubblico.

Mercoledì 7 novembre – alle 18 – Corrado Augias è protagonista dell'apertura di Umbrialibri a Perugia, e per l'occasione farà scoprire al pubblico “I segreti d'Italia”, custoditi nelle pieghe più nascoste della storia dei luoghi e dei personaggi simbolo del nostro paese.

Il programma degli eventi perugini entra nel vivo giovedì 8 novembre, con spunti di riflessione sulle nuove frontiere della lettura e sulla creatività come antidoto alla crisi.

Al Centro espositivo Rocca Paolina, alle 15 Giulio Blasi, Maurizio Caminito e Caterina Ramonda tracciano l'identikit dei lettori digitali, illustrando le novità per il 2013 di MediaLibraryOnLine, la biblioteca digitale accessibile gratuitamente a tutti gli iscritti delle biblioteche umbre; e alle 15:30 Emanuele De Donno e Donatella Porzi presentano il libro “Cre@tiv@mente”, che raccoglie esperimenti e testimonianze di laboratori dedicati alla creatività giovanile nelle province di Perugia e Terni.

Alle 17 – sempre al centro Rocca Paolina – Dario Rivarossa lancia la provocazione secondo cui “Dante era uno scrittore fantasy”.

Fra gli appuntamenti della giornata segnaliamo poi l'incontro che alle 18:30 (Palazzo Cesaroni) vedrà intervenire Emanuele Trevi e Walter Veltroni sul tema “Pierpaolo Pasolini: l'intelligenza e le viscere”, un percorso nella critica di Pasolini allo Stato borghese (sull'irrisolto delitto di Pasolini, vi ricordiamo il precedente approfondimento “Il mistero Pasolini: due libri, due verità?”)

Appuntamento “speciale” al Teatro Pavone (alle 17.00) con Stefano Benni, che nel libro “Di tutte le ricchezze” racconta della vita di un maturo professore e poeta ritiratosi in solitudine ai margini del bosco e del suo incontro a ritmo di valzer con la bellissima Michelle.

Venerdì 9 la mattinata è per i bambini, con le letture animate “Un due tre... leggi con me!” e “Giocando con le parole”, in programma alle 9:30 presso il centro Rocca Paolina (rispettivamente in Sala Dante e in Sala Elsa Morante).
In Sala Cannoniera, invece, alle 11 ci sarà la cerimonia di premiazione del concorso letterario per ragazzi “Scrittori sottobanco”.

Sempre al centro Rocca Paolina, alle 15 il circolo dei lettori di Perugia attraversa il '900 raccontato attraverso i romanzi italiani, e alle 15:30 Patrizio Paoletti con “21 minuti” presenta i saperi dell'eccellenza e la forza delle idee che salveranno l'Europa.

Nel pomeriggio arriva anche Goffredo Fofi, che alle 16:30 intervista Giuseppe De Rita concentrandosi su “Le ricchezze della Nazione” (l'incontro rientra nel ciclo dei seminari de “Lo straniero”, rivista fondata e diretta dallo stesso Fofi).

E poi i grandi della nostra letteratura, con uno sguardo all'Italia dopo Machiavelli (ore 17:30, Palazzo Cesaroni) e alla poesia, alla luce del carteggio fra Saba e Sereni risalente agli anni dal 1946 al 1954 e raccolto nel volume “Il cerchio imperfetto”, presentato alle 18:30 (centro Rocca Paolina) dalla curatrice Cecilia Gibellini.

Ma non mancano neppure gli scrittori di oggi, con Carmine Abate – fresco Premio Campiello per “La collina del vento” – che arriva alle 18:30 al Teatro Pavone.

Sabato 10 in volo verso le terre della fantasia insieme a Peter Pan, protagonista delle letture animate per bambini in programma alle ore 9:30 (Rocca Paolina, Sala Dante), mentre di scuola, di cultura e istruzione continueranno a parlare gli adulti alle 10:30, con un nuovo seminario a cura de “Lo straniero” sull'esperienza pedagogica di Don Milani raccontata da un'insegnante della scuola di Barbiana; e alle 11:30, con Maria Giuliana Bianconi, Salvatore M. Miccichè, Marinella Salari che discutono dello stato della scuola a partire dal libro “Ci vediamo a settembre” di Arturo Cattaneo (all'incontro partecipano anche alcune classi liceali).

La nascita della filosofia del linguaggio con Dante è il tema dell'intervento di Massimo Cacciari alle 15:30 presso Palazzo dei Priori, mentre alle 17 (sempre a Palazzo dei Priori) Antonio Gnoli e Giacomo Marramao intervistano Karl Marx in un divertente gioco filosofico per verificare se le parole dell'autore de “Il Capitale” sono ancora adatte a leggere l'economia attuale.

Da evidenziare anche gli incontri con Guido Crainz, autore del volume “Il paese reale. Dall'assassinio di Moro all'Italia di oggi” (ore 18, Rocca Paolina, Sala Cannoniera); e con Francesca Melandri, finalista al Campiello con “Più alto del mare” (ore 18:30, Palazzo Donini).
Nell'ultima giornata di Umbrialibri domenica 11 novembre –, a Perugia Alvaro Fiorucci riporta l'attenzione sul mistero ancora oggi non del tutto chiarito dei delitti del mostro di Firenze, di cui si parla nel volume “48 small” (ore 17, Palazzo Bonucci).

Un passo indietro nel tempo alle 18, con la tavola rotonda “Sono queste le Italia/non è questa l'Italia”, dedicata all'analisi delle condizioni politiche e sociali del Medioevo in Italia (ore 18, Centro servizi camerali “G. Alessi”), mentre alle 18:30 Alfonso Berardinelli, Massimo Onofri e Antonio Pascale affrontano il tema centrale di quest'edizione di “Umbrialibri” chiedendosi se può esistere un paese senza letteratura (ore 18:30, Rocca Paolina).  

Domenica 11, inoltre, Umbrialibri fa tappa a Gubbio con la tavola rotonda su Don Eusebio Reali, canonico e intellettuale patriota fra Gubbio e Orvieto (ore 17, Abbazia di San Secondo). 

Francesca M

© 2012 imieilibri.it


“Umbrialibri” è un evento organizzato da Provincia e Comune di PerugiaProvincia e Comune di Terni, e Regione Umbria, con il supporto di un'articolata rete di istituzioni e privati. 

Per il programma completo della manifestazione visitate il sito ufficiale.

 

 


L'evento è pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...
  • 1-11-2012 | Umbrialibri2012 dice,

    [...] Umbrialibri – imieilibri.it Tweet !function(d,s,id){var js,fjs=d.getElementsByTagName(s)[0];if(!d.getElementById(id)){js=d.createElement(s);js.id=id;js.src="//platform.twitter.com/widgets.js";fjs.parentNode.insertBefore(js,fjs);}}(document,"script","twitter-wjs"); [...]


Scrivi la tua opinione su questo post...