“Logos” – Festa della parola

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > gruppi di letture/reading > happening > incontri letterari > manifestazioni a tema
Questo evento si è tenuto dal 11 ottobre 2012 al 14 ottobre 2012 presso l'area exSnia - Parco delle Energie, via Prenestina 173 (Roma) (tutta la giornata).
L'evento...

“Logos”

Festa della Parola

“Terra è la nostra sostanza, siamo fatti di questa e di acqua che ti verso a gocce e di aria che ti fa muovere il petto.
Sei della specie umana, guardati intorno e riconosci finalmente. La terra è la nostra altezza calpestabile”

(Erri De Luca)

 
La Terra, come difenderla e come riconquistarla: il senso della seconda edizione di “Logos” - Festa della Parola - in programma a Roma dall'11 al 14 ottobre, passa da qui.

Luogo designato per gli eventi della rassegna saranno gli spazi dell'exSnia - Parco delle Energie (in ), che ospiteranno presentazioni librarie, incontri e dibattiti, reading teatrali, proiezioni cinematografiche e concerti.

Madre che genera e accoglie. Dimensione di radicamento e oggetto del desiderio, fra identità e possesso. Le dinamiche storico-sociali che si distendono fino ad abbracciare epoche lontanissime e altre strettamente contemporanee muovono da uno stesso tentativo di ritagliarsi un posto nel mondo, un profondo e istintivo anelito alla terra: ne nascono lo scontro o l'incontro con l'altro, il colonialismo e le migrazioni come spinte che definiscono geografie e culture; e poi il progresso tecnologico, con impatti spesso distruttivi sull'ecosistema; e la lotta a forme di precariato professionale e umano, sperimentate nel quotidiano da chi vive senza lavoro, senza casa o, più radicalmente, senza quelle convenzioni che disegnano la fisionomia della società conosciuta ai più.

Un intreccio di temi, questo, che nella quattro giorni di “Logos” verrà sondato attraverso analisi storiche ed economiche, riflessioni ambientali e poetiche, testimonianze dirette, contaminazioni linguistiche e il bisturi della narrativa. 

Scorrendo gli eventi delle singole giornate – con l'attenzione rivolta soprattutto a quelli che ruotano intorno all'universo libro – giovedì 11 ottobre ad aprire il festival troviamo Enzo Caffarelli con i “percorsi di onomastica interculturale” in programma presso la scuola “Pisacane”, alle ore 10.
Spostandosi negli spazi dell'exSnia, nel pomeriggio (ore 17:30) il linguaggio sarà ancora al centro di “Parla come mangi”, originale lezione linguistico-gastronomica con preparazione e degustazione di piatti tipici.

Non mancheranno neppure le presentazioni librarie, con un tris di autori composto da Alex Alesi, che alle 18 con “Cockney è bello” attraversa gli anni '80 per ripescarne storie di vite ai margini, fra paninari, metallari e punk; Pierre Arkansas, che alle 19 offre agli amanti del pulp-crime le sue “Suspended chronicles”; e Marco Moriconi, intento a far scorrere – dalle ore 20 – il puzzle di un'Italia osservata attraverso il finestrino di un vagone ferroviario e catturata nelle pagine de “La locomotiva”.

In serata, segnaliamo inoltre l'incontro sul tema “Letteratura & Conflitto” (ore 21), cui prenderanno parte – fra gli altri – Marco Philopat, Duka, Alex Alesi e Barbara Balzerani; e la proiezione de “Gli intrepidi” del regista Giovanni Cioni (ore 21:45), che immagina di trapiantare personaggi salgariani in un paese dell'Appenino toscano.

Venerdì 12 si sperimenta giocando la dimensione della “mobilità verde” nel workshop “Pedala e ridi” (ore 17), a cura della ciclofficina “Don Chisciotte”.

L'identità di genere, le lotte dei popoli e un modo tutto “fantastico” di guardare all'ecologia sono gli ingredienti che si mescoleranno poi alle ore 18 nell'incontro con Elisabetta Teghil, che presenta “Il sociale è il privato”

Nel dibattito con Federica Sossi, Maria Cristina Pacello e Federica Sorge, che discutono di “Mediterraneo e rotte di liberazione”; e nel reading musicale per ragazzi “L'orecchio verde di Gianni Rodari”, di Stefano Panzarasa (per uno sguardo più ampio sulla scrittura di Rodari vi consigliamo la lettura dell'approfondimento “Fantastici errori e insalate di favole”).

Alle 19, si prosegue con un dialogo a più voci per raccontare storie di resistenza all'aggressione del capitale italiano, attraverso testimonianze da Kurdistan, Colombia, Nigeria e Palestina

Mentre alle 20, in “Un maledetto freddo cane”, Luca Palumbo ritrae i due volti di una Roma al contempo segnata dalla freddezza delle relazioni sociali e solidale verso gli emarginati e i senza fissa dimora. 

Ancora, si viaggia da un punto all'altro dell'universo alle 21, osservando “Cielo e costellazioni” con Paolo Colona, e parlando di “Terra vs capitale” con Piero Bevilacqua, Franco Arminio e alcuni rappresentanti dei movimenti NoTav, NoInc e NoCoke.

Una nutrita rete di associazioni che lavorano sui temi della lotta per la terra, del bracciantato migrante e dell'acquisto solidale si dà appuntamento sabato 13 ottobre – dalle 10 alle 21, e poi ancora domenica con lo stesso orario – per gli eventi del ciclo “Riprendiamoci la vita, la terra, la luna e l'abbondanza”.

Nel corso della mattinata, alle 11 (ma l'incontro potrebbe slittare alle 18) Margherita Hack, Umberto Guidoni e il collettivo di Fisica dell'Università La Sapienza ci portano a conoscere i “Figli delle stelle”, muovendosi fra le più grandi imprese dell'umanità, dal lancio in orbita dello Sputnik alla scoperta del bosone di Higgs; mentre dalle 12 alle 14 (e poi dalle 15 alle 17), si prepara l'incontro nazionale delle scuole di italiano, che offrirà l'occasione per raccogliere esperienze di insegnamento ai nuovi braccianti del Gran Ghetto di Foggia, di Napoli, Caserta, Roma, Palermo, Bologna e Torino.

Di contaminazioni linguistiche e dell'italiano in costruzione fra scuola, società e letteratura discuteranno inoltre, alle 17, Luca Serianni, Elvira Mujcic e Maria Grazia Cascio.

Nello spazio cinema, alle 17:30 segnaliamo invece la proiezione della pellicola di Pier Paolo Pasolini  “La terra vista dalla luna”, terzo episodio del film “Le streghe”, con un cast che annovera, fra gli altri, Totò e Silvana Mangano (sull'enigmatica figura di Pasolini e l'oscura vicenda del suo assassinio, consigliamo la lettura dell'approfondimento “Il mistero Pasolini: due libri, due verità?”).

Diverse forme di lotta per la libertà, dal piano politico a quello del lavoro, irrompono con tutta la loro forza alle 18, nell'incontro con Marco Laurenzano e il collettivo Militant per la presentazione del libro “Paese basco e libertà”; e alle 19, quando sarà il momento di ascoltare le voci dei lavoratori del Sud – da Taranto a Pomigliano, da Castellamare a Melfi – sulla difficile congiuntura che sta attraversando il nostro paese.

Di forte impatto critico anche l'analisi sollevata alle 20 da Piero Neri, che prendendo le mosse dal volume “Terra da conoscere” parlerà di processi migratori e tutela dell'ambiente, ripensando la mappa della geografia occidentale moderna.

Nell'ultima giornata di “Logos”domenica 14 ottobre – l'amore per l'ambiente traccerà vivaci arcobaleni durante i workshop “Pianta un colore” e “La terra colora” (in programma rispettivamente dalle 11 alle 16; e alle 15), dedicati alle tinture naturali; mentre alle 16 la città diventa un “(in)visibile” laboratorio di discussioni sull'emergenza abitativa e le politiche linguistiche, con gli interventi di Andrea Priori, Igiaba Scego e Carla Bagna.

Strappano parole alla terra gli scrittori precari protagonisti del reading delle ore 17, che lasceranno poi spazio (alle 18) a “La terra trema: fra natura e speculazione”, un'indagine sulla morfologia del territorio italiano e sulle politiche urbanistiche alla luce di tragedie quali il terremoto dell'Aquila o quello più recente che ha colpito l'Emilia.

Quanto alle presentazioni librarie, il calendario di giornata riporta gli appuntamenti con Laura Beritelli, che a nome del collettivo di “Autistici & Inventati” presenta “+Kaos. 10 anni di hacking e mediattivismo” (ore 18); e con Pietro Viggiani, che in “Ricomincio da doppio zero” (ore 19) scrive della crisi di un giovane come tanti, spinto da una delusione professionale e sentimentale a riflettere su se stesso.

Francesca M

© 2012 imieilibri.it


Il programma completo della manifestazione è scaricabile qui (in formato pdf).

Per restare aggiornati su eventuali modifiche di calendario visitate il sito ufficiale.

 

 


L'evento è pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...