“Volta la carta” – libri e non solo a L’Aquila

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > EventiPrimoPiano > concorsi e premi letterari > gruppi di letture/reading > happening > incontri letterari > manifestazioni a tema
Questo evento si è tenuto dal 3 ottobre 2012 al 7 ottobre 2012 presso la sala polivalente della sede del M.I.B.A.C., Via F. Filomusi Guelfi (L’Aquila), alle (vedi dettaglio eventi in calendario).
L'evento...

“Volta la carta”

libri e non solo a L’Aquila

“Chi può capire qualcosa della dolcezza se non ha mai chinato la propria vita, tutta quanta, sulla prima riga della prima pagina di un libro?”
( di Alessandro Baricco, da “Castelli di rabbia”)

Quando a L'Aquila, l’anno scorso, si è cominciato a “voltare pagina, sfogliando delicatamente la carta”, con la prima edizione della Fiera dell'editoria indipendente si è creduto, da subito e con entusiasmo, che quel forte segnale, avrebbe rappresentato il simbolo di una vivacità culturale che neanche una catastrofe naturale, come quella del terremoto era riuscita a fermare o a spegnere.

Sospinta dai tanti che, con umiltà ma con grandissima volontà e consapevolezza nei propri mezzi, vogliono continuare a perseguire un percorso di “rinascita” - non solo culturale - e scrivere il futuro della città su nuovi fogli bianchi, torna, dal 3 al 7 ottobre, “Volta la Carta”.

Grazie ad una forte sinergia organizzativa, che ha profuso tutto l’impegno nel voler aprire un capitolo ancora più bello, la seconda edizione della Fiera dell'editoria indipendente, quest'anno si svolgerà nei locali della sala polivalente della sede del M.I.B.A.C., Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Abruzzo, con il supporto della Regione Abruzzo, Provincia e Comune dell'Aquila, e il patrocinio della Fondazione “De André” onlus (dalla cui canzone omonima prende il nome dell'iniziativa).

«Un sogno che si è realizzato», così nella conferenza di presentazione della nuova edizione, ha dichiarato Valeria Valeri, una delle organizzatrici e animatrici dell’iniziativa.

Un sogno che già lo scorso anno ha visto materializzarsi oltre tremila presenze in 5 giorni, 40 case editrici che hanno aderito, e tanti personaggi illustri, tra cui lo scrittore Andrea Camilleri, che come tanti altri autori e “cesellatori della carta” hanno creduto e dato fiducia, forma e consistenza a questa incredibile iniziativa.

“Chi può capire qualcosa della dolcezza se non ha mai chinato la propria vita, tutta quanta, sulla prima riga della prima pagina di un libro?”

Da questa frase, tratta dal libro Castelli di rabbia” di Alessandro Baricco, nasce il tema cardine di questa seconda edizione di “Volta la carta. Libri e non solo a L'Aquila”, che vuole esprimere l'importanza che la letteratura esercita su ciascuno di noi e sulle riflessioni e le esperienze di vita che da essa scaturiscono.

E in tale direzione si caratterizzerà ogni giornata, della Fiera, che avrà un programma denso di eventi e iniziative, fin dal mattino (si parte ore 10.00), per concludersi con concerti o rappresentazioni artistiche in ogni serata (dalle 21.00 in poi).

Ogni singola giornata, avrà un proprio tema specifico che verrà “srotolato” attraverso convegni, incontri con autori, tavole rotonde.

Tutti eventi che saranno arricchiti dalla presenza di molte illustre figure della cultura italiana, dai grandi personaggi della letteratura, a quelli dello spettacolo e dell'arte contemporanei.

Saranno, infatti, tantissimi gli ospiti che non hanno voluto far mancare il loro sostegno a questo atto di Amore nei confronti de L’Aquila e della sua “rinascita” culturale.

Dai volti noti della tv, come Serena Dandini , Falvio Insinna e il cabarettista di Zelig Flavio Oreglio, ad una nutrita schiera di scrittori e giornalisti, come Francesco Carofiglio, Michele Dalai, Paolo Di Paolo, il giallista Sandrone Dazieri, la scrittrice Paola Soriga, il giornalista di Repubblica Francesco Erbani, la caporedattrice di “Donna Moderna”, Monica Triglia, e altre personalità del mondo civile e giudiziario, come la criminologa Roberta Bruzzone ed Elena Valdini, della Fondazione “De André”.

La giornata di apertura della manifestazione, mercoledì 3 ottobre, seguirà la traccia de “L'arte non è uno specchio per riflettere il mondo, ma un martello per forgiarlo” (Vladimir Majakovskij). 

Dopo la cerimonia di inaugurazione - in mattinata, in Piazza Grande - alla quale saranno presenti le massime autorità cittadine, la rassegna partirà con una serie di interventi e approfondimenti d’autore, tra cui segnaliamo: Fernanda Di Biagio, scrittrice, che presenterà La poesia dell'anima”, per raccontare come con la poesia si possano esprimere sentimenti ed emozioni e attraverso le parole si trasforma e si modella il vivere quotidiano (alle 15.30, presso il Caffè Letterario).


Opera di Giovanni Auriemma - “Tra le Pagine”

Francesco Erbani, scrittore e giornalista, che presentando Il disastro. L'Aquila dopo il terremoto: le scelte e le colpe”, darà voce a molti “protagonisti” della fase post-terremoto, indagando su vicende note e meno note, dando conto delle inchieste giudiziarie, scavando sotto la superficie della cronaca (alle 16.30, in Piazza Grande).

Nella giornata successiva - giovedì 4 ottobre - il tema di giornata sarà “Donna diversa-mente” , a parlarne vi saranno interessanti interventi tra cui quello con Monica Triglia, che presenta “L'altra faccia della terra. Storie di donne senza diritti e di donne che lottano per ridar loro dignità” (Mondadori). L'autrice ha raccolto delle storie al femminile nei centri di Medici senza Frontiere, negli ospedali dove operano i suoi dottori e il suo personale. Racconti di donne senza volto, su cui i riflettori non si accendono mai, donne ferite, violate, emarginate. Modera l’incontro Valeria Valeri, presidente a.p.s. “L’Aquila volta la carta”.

Elena Valdini, scrittrice e curatrice dell'opera su Fabrizio De André, presentando “Ai bordi dell'infinito, Saggi e testimonianze intorno al pensiero di Fabrizio De André” (edito da Chiarelettere), vuole continuare il dialogo ininterrotto con il compianto cantautore genevese, attraverso il contributo di firme illustri e - tanti - sconosciuti che traggono spunto dalle sue canzoni per offrire uno sguardo nuovo sulla realtà. Modera l’incontro Domenico Di Felice.

A conclusione della giornata, l'associazione “DiversaMenteDanza” presenta lo spettacolo di teatro danza dal titolo “Sì lo sai che lei è pazza ma per questo sei con lei, Le donne di De André, tra il Rosso ed il Nero... dove il colore dove”.


(fonte immagine: http://www.flickr.com/photos/momo83/2599236392/)

La giornata di venerdì 5 ottobre seguirà la traccia della celebre frase di Giovanni Falcone: “Gli uomini passano, le idee restano. Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini” .

Nel fitto programma di incontri, il giornalista - e storico inviato di RAI1 - Pino Scaccia, presenterà “Shabab. La rivolta in Libia vista da vicino” (Il mondo digitale). “Habaab” in arabo significa letteralmente “gioventù” e gli “shabab” sono i giovani, definiti da estremisti di Al Qaeda “in preda ad allucinogeni sciolti nel Nescafé” a ragazzi “alla ricerca di un modo di vita migliore”.

Invece, Raffaele Morabito, professore ordinario di Letteratura Italiana dell'Università degli studi dell'Aquila, presenta in anteprima il libro Il gran tremore. Rappresentazione letteraria dei terremoti”. Interverranno all’incontro i professori Carlo De Matteis e Antonello Ciccozzi.

Piazza Grande sarà ancora teatro della rappresentazione a cura de La corale e il gruppo teatrale di Tornimparte”, che presenterà L'avventura di un povero cristiano”, un musical per raccontare la storia popolare di Celestino V, personaggio attualissimo. Un musical nel quale canti, momenti strumentali e azioni mimiche si intrecciano per recuperare la storia di fra' Pietro ad una dimensione più vicina alla nostra gente dove i personaggi accompagnano i canti con scene mimate, in modo che la parola sia ricondotta alla nudità del silenzio e dell'espressione corporale.

La prima giornata del weekend, sabato 6 ottobre, sarà focalizzata sul tema “Abbiamo tutti dentro un mondo di cose: ciascuno un suo mondo di cose” (Luigi Pirandello).

Tra gli eventi di questa giornata la presentazione di un libro declinato al femminile, una raccolta di ricette multietniche nate dalla passione e dalla creatività dell’autrice Giovanna D'Angelo, educatrice responsabile del progetto-laboratorio organizzato dall’associazione “On the Road”. Con “Sapori dal mondo” (Zikkurat), ragazze di diverse nazionalità hanno potuto acquisire competenze utili da spendere in una possibile professionalità nel campo della ristorazione.

Una bambina brutta e un vecchio smemorato sono i protagonisti di altri due eventi che caratterizzano questa giornata: nella penna di Mariapia Veladiano, scrittrice e vincitrice del Premio “Italo Calvino” 2010, con “La vita accanto” (Einaudi), una bimba è grata a tutti per il bene che le vogliono, sta al suo posto ma almeno non dà preoccupazioni dal momento che non può dare soddisfazioni. Il vecchietto - smemorato - lo ritroviamo, invece, protagonista ne “La Libreria dell'armadillo” (Rizzoli), di Alberto Schiavone .

Nella giornata conclusiva, domenica 7 ottobre, si seguirà il fil-rouge delle “Poche chiacchiere: quando lo spettacolo tace e diventa letteratura...”.

Evento centrale sarà la cerimonia di premiazione del Premio Letterario “Volta la carta”, un’ altra bella “colonna” dell’iniziativa, ispirata alla frase: Perché ciò che si svelerà non sarà mai quel che abbiamo tenuto al riparo dai tempi, ma ciò che abbiamo lasciato mutare...” tratta da I Barbari” di Alessandro Baricco.
A presiedere la giuria del premio Emiliano Poddi, della Scuola Holden.

Infine, Flavio Insinna, conduttore, attore e scrittore, presenterà, in un libro intimo e introspettivo “Neanche con un morso all'orecchio” (Mondadori), un percorso faticoso, raccontato senza sconti: l’evento che cambia il corso di un'esistenza, che fa diventare grandi, che fa decifrare il senso di una vita intera: la morte del padre. Modera l'incontro Modera l’incontro Valeria Valeri, presidente dell'associazione “L’Aquila volta la carta”.


Carrie Scanga's tracing paper bricks, installazione al Tiger Strikes Asteroid
(fonte: http://www.theartblog.org/2010/02/weekly-update-february-first-friday-roundup/)

Tra temi di grande interesse e stimati ospiti, ci sono tutti i presupposti che questa edizione 2012 della Fiera costituisca un robusto “mattone” sulla via di una completa e salda ricostruzione della città, e non solo.

Chissà se, “voltando la carta”, l'occasione successiva non sia, come auspicato, la candidatura dell’Aquila a capitale europea della cultura per il 2019.

Intanto, ci auguriamo che questa bella “rinascita” continui!

© 2012 imieilibri.it


Per consultare il programma completo, per e i riferimenti e le info sui percorsi in città visitate il sito internet dell’evento.

“Volta la Carta. Libri e non solo a L'Aquila” è un evento ideato e organizzato dall'Associazione di Promozione Sociale “L'Aquila Volta la Carta”.


Per maggiori informazioni
- telefono e fax: 0862.404140 (dalle 9.00 alle 18.30) - 340.4949755
- e-mail: info@laquilavoltalacarta.it

 

 


Evento organizzato da Associazione di Promozione Sociale “L'Aquila Volta la Carta” e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...