“Grado Giallo” 2012

L'evento...

“Grado Giallo”

Festival Letterario thriller, poliziesco, spy story, noir e horror

«Non esserci è un delitto!»

Con questo slogan, il primo weekend di ottobre - dal 5 al 7 - la città di Grado ospiterà il festival letterario “Grado Giallo”, dedicato ai generi del mistero: thriller, poliziesco, spy story, noir e horror.

Dopo la scorsa edizione, dedicata a “Crimini e potere”, quest’anno il tema sarà “Giallo e Storia” e porterà al centro della scena tutti coloro (scrittori, giornalisti, storici, magistrati e forze dell’ordine, tra cui i Ris di Parma che con le loro indagini hanno portato alla luce tante vicende oscure del nostro Paese.

La “contaminazione” da giallo è inarrestabile e nel corso degli anni il festival si è notevolmente arricchito di contenuti, andando a esplorare ogni possibile declinazione del genere: editoria, cinema, teatro, cronaca e attualità per gli appassionati del genere e gli studiosi (a cui è dedicata la sezione “ricerche” in cui si parlerà di Georges Simenon, padre del commissario Maigret (e della sua fortuna in Italia…e non solo).

L’evento si è evoluto in un vero e proprio laboratorio sul giallo che prevede anche momenti di spettacolo e intrattenimento e che mira al coinvolgimento di tutti, compresi bambini e ragazzi per i quali sono stati pensati laboratori, giochi e animazione.

In questa edizione troveranno spazio anche i “Carabinieri in giallo” e la “cucina del Giallo”, dove non mancheranno aperitivi a tema e le - sempre più diffuse - cene con delitto.

Insomma tra letture, incontri con autori, proiezioni cinematografiche, spettacoli (il 6 ottobre: “Amore noir: ovvero come hanno fatto e fanno l’amore famosi investigatori e famose investigatrici della letteratura”), conferenze ed eventi enogastronomici saranno tre giorni veramente intensi, senza spazio per la noia!

L’iniziativa - coordinata dal prof. Elvio Guagnini, docente di Letteratura Italiana dell’Università degli Studi di Trieste - propone tra le novità di questa edizione “Radiogiallo” di Carlo Lucarelli, prodotto da Fonderia Mercury e previsto per domenica 7 ottobre.

Al festival è abbinata la prima edizione del Premio Letterario nazionale “Grado Giallo” lanciato dalla casa editrice Mondadori (che al premio ha dedicato un apposito blog) e dal festival dell’“isola d'oro” per aspiranti giallisti e autori di inediti thriller e noir.

I cinque finalisti sono stati selezionati dalla giuria composta da Elvio Guagnini, Veit Heinichen (editore e autore) e da Franco Forte, direttore editoriale delle collane da edicola Mondatori.

E' notizia di queste ore che ad aggiudicarsi il Premio sia stato il racconto “La pistola nello zaino” di Aldo Selleri (n.d.r.).


Il racconto vincitore verrà pubblicato sul numero di ottobre della collana “Il Giallo” Mondadori  ,  in abbinamento con il romanzo di un autore affermato.

Nel corso della cerimonia di consegna (prevista il 6 ottobre alle 18.00), insieme al vincitore di questo riconoscimento sarà anche premiato Carlo Parri, che con il romanzo “Il metodo Cardosa” si è aggiudicato il Premio “Tedeschi”.

Osservando con la lente d’ingrandimento, il fitto programma del festival, nelle varie giornate abbiamo “scovato” alcuni eventi di interesse.

Nella giornata di venerdì 5 ottobre: un’anteprima alle scuole con lo scrittore Juan Octavio Prenz che interverrà sul tema “Scrivere il mistero” (Cinema Cristallo, ore 11.00).

Alle 16.30, nello Spazio Noir, del Lungomare Nazario Sauro, epicentro delle varie iniziative, il via ufficiale al festival.

Dalle ore 17.00, conversazioni su “Il giallo e la storia” con Giulio Leoni, Loriano Macchiavelli e Valerio Varesi e su “Il giallo e la cronaca” con Andrea Villani.

Poi l’intervista “Roulette Russia” di Paolo Possamai a Sergio Canciani e l’incontro con Franco Forte della Mondadori su “Il mercato del giallo: editoria e pubblico”.

Dopo la cena con delitto, con la compagnia “Quelli del delitto”, alle ore 20.00 (per cui è obbligatoria la prenotazione: tel. 3889418882), Roberta Bressan guiderà ai luoghi del mistero della cittadina del Friuli-Venezia Giulia che ospita l’evento.

Alle 21.00, invece, vi sarà la proiezione di “Maigret a Pigalle”, con la regia di Mario Landi.

La mattinata di sabato 6 ottobre sarà dedicata agli omaggi a Simenon e ad Antonio Tabucchi, scomparso a marzo di ques’anno, con letture dall’opera di Tabucchi e di Ezio d'Errico, il creatore del commissario Emilio Richard.  

Il pomeriggio del sabato prevede uno “speciale bambini” con percorsi e laboratori dedicati ai piccoli detective e una Cena dei Misteri con letture abbinate al menù giallo.

Per gli adulti invece interviste e incontri con Tullio Avoledo, Alessandro Mezzena Lona, Massimo Carlotto, Veit Heinichen, Roberto Costantini e Elvio Guagnini.

Alle 18.00, al Cinema Cristallo, la premiazione del concorso letterario “Grado Giallo”.

Alla sera, dopo la cena con delitto, è previsto lo spettacolo - a cura del “Giardino filosofico e inventificio poetico” - “Amore noir: ovvero come hanno fatto e fanno l’amore famosi investigatori e famose investigatrici della letteratura” con Loriano Macchiavelli, Franco Insalaco e Roberto Menabò.

Domenica 7 ottobre, al mattino, Leonardo Tognon coordina l’incontro dei lettori con gli autori: Lorenza Bellè (“Il sangue non mente”), Daria Camillucci (“I demoni di villa Opina”), Francesco Cenetiempo e Silvio Forza (“Foiba in autunno” di Ezio Mestrovich), Aurelio D’Andrea (“00.33”), Fabio Piuzzi (“L’enigma del crociato”), Marco GiovanettiFrancesco Altan (“Il tessitore di incubi”).

Al pomeriggio, invece, vi sarà un laboratorio teatrale con i ragazzi della scuola media “Marco Polo”.

Alle 16.30 una conversazione con Stefano Di Marino e la presentazione dei libri di Franco Forte (“Il segno dell’untore”), Giulio Calò Carducci (“Doppio scacco”), Diego Zandel (“Essere Bob Lang”).

Alle 18.00 l’incontro “Professione detective” con il colonnello Roberto Riccardi, il medico legale Clara Zuch, il criminologo Augusto Balloni e il comandante dei RIS di Messina.

Poi alle 21.00, al Cinema Cristallo, vi sarà Carlo Lucarelli  con “Radiogiallo” (progetto “AutoreVole: audiodrammi in teatro” di Fonderia Mercury, adattamento e regia di Sergio Ferrentino gli spettatori, dotati di cuffie, vedranno gli attori muoversi in funzione del microfono e della parola).

Laura AV

© 2012 imieilibri.it


Il programma completo della manifestazione è visualizzabile qui!

Il Festival “Grado Giallo” è organizzato dal Comune di Grado (Gorizia) e dall’Università degli Studi di Trieste.

Per informazioni:

Comune di Grado - Servizio Cultura
Tel. + 39.0431.898148-898269
Fax + 39.0431.898122
Email cultura@comunegrado.it
Email turismo@comunegrado.it



Noir music composer - show reel

 

 


Evento organizzato da Comune di Grado, Università degli Studi di Trieste e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...