Uomini e no di Elio Vittorini

Il commento...

“Uomini e no”
di Elio Vittorini


Disponibile online su laFeltrinelli e IBS

«L'inverno del '44 è stato a Milano il più mite che si sia avuto da un quarto di secolo; nebbia quasi mai, neve mai, pioggia non più da novembre, e non una nuvola per mesi; tutto il giorno il sole. Spuntava il giorno e spuntava il sole; cadeva il giorno e se ne andava il sole. Il libraio ambulante di Porta Venezia diceva: “Questo è l'inverno più mite che abbiamo avuto da un quarto di secolo. È dal 1908 che non avevamo un inverno così mite.”»

Elio Vittorini è uno dei personaggi fondamentali della nostra cultura!

Il suo impengo civile, sociale e (in parte) politico si riflettono tutti in questo bel romanzo, che ho apprezzato sin dall'inizio per lo stile colloquiale col quale vengono introdotti temi impegnativi e ardui.
Avevo già letto in passato “Conversazione in Sicilia” (disponibile online su laFeltrinelli e IBS), che mi era piaciuto non solo per gli aspetti umani trattati, ma anche per le situazioni ambientali, i viaggi, i luoghi della sicilia che raccontava.

Qui invece il “sottofondo” è diverso, perchè la storia è ambientata nel pieno dell'indimenticata esperienza dell'antifascismo e delle lotte partigiane.

Proprio questo è stato l'aspetto che più mi ha appassionata: il leggere, il “vivere”, quasi (per quanto mi sono calata nelle vicende), questo momento di storia non più da un punto di vista solo storico, come si fa magari a scuola, ma sul piano umano, tremendamente umano!!

La storia d'amore incompiuta tra il protagonista Enne e Berta, il dolore del rifiuto, la disperazione esistenziale, l'eroico gesto finale -spiegato nei suoi intimi particolari (ovvero come nasce)- i dubbi, i sentimenti (sia positivi che negativi).

Tutto questo mi ha rapita, ed ha accresciuto in me il desiderio di conoscere e sapere di più di quel periodo buio della nostra storia.

Non solo: il grande sentimento che alla fine del libro mi è rimasto dentro è stato un sentimento di gratitudine, verso i nostri nonni, i tanti piccoli eroi quotidiani che con il loro sacrificio ci hanno lasciato un mondo migliore, che noi spesso oggi non riusciamo ad apprezzare abbastanza, e che libri come questo riescono, anche solo per un attimo, a farci amare!

 

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...