“Taobuk” – Taormina Book Festival

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > gruppi di letture/reading > happening > incontri letterari > incontro con autori > manifestazioni a tema
Questo evento si è tenuto dal 22 settembre 2012 al 28 settembre 2012 presso la Terrazza dell'Archivio Storico di Taormina (Messina), alle (vedi dettaglio eventi).
L'evento...

“Taobuk”

Taormina Book Festival

Da sempre città della bellezza e dello scambio culturale, dal 22 al 28 settembre, Taormina si riafferma anche come patria della letteratura, ospitando per il secondo anno consecutivo “Taobuk” - Festival Internazionale del Libro, che fa incontrare lettori e autori sulla splendida terrazza panoramica dell'archivio storico, sito nell'antico complesso conventuale di Sant'Agostino.

Con l'azzurro del mare, la costa jonica e l'Etna a dominare il paesaggio e l'immaginario dei luoghi, quest'anno si sceglie come tema conduttore della manifestazione “Le belle lettere”, con l'obiettivo di ricreare nella cittadina siciliana quel milieu intellettuale che in passato - come ricorda la presidente del “Taormina Book Festival”, Antonella Ferrara - ha saputo raccogliere e ispirare voci di grandi autori, fra cui Oscar Wilde, Andrè Gide, Thomas Mann, Tennesse Williams, Truman Capote, Vladimir Nabokov e Bertrand Russel.

Così la Ferrara esprime l’ “amore” per la sua “creatura”:
«Un festival nato per amore. Per amore dei libri, del dialogo e delle Belle Lettere. E per amore di una città, Taormina, che dopo essere stata per moltissimi anni centro di raduno letterario per scrittori e intellettuali che qui hanno concepito trame e personaggi memorabili, ( ), torna ad essere crocevia delle diverse storie e narrazioni che vivono nell'area Mediterranea, ponendo in evidenza l'aspetto che l'ha sempre connotata come città della bellezza, ma anche dello scambio tra culture diverse. ( )»

Anche il giornalista Rai Franco Di Mare, Presidente del Comitato Scientifico del “Taormina Book Festival”, sottolinea l'importanza di puntare sulla cultura come elemento capace di rafforzare e costruire, giorno per giorno, l'identità e l’interrelazione dei popoli:

«Investire in cultura significa investire nelle proprie radici, nella propria terra e nella propria storia. E proprio come avviene per la terra, l'investimento nella cultura ha una resa lenta, ma costante e garantita nel tempo. Perché investire in cultura vuol dire affidarsi a valori inestinguibili ed eterni, gli stessi che hanno fatto grande il nostro Paese nel suo complesso e in particolare alcuni luoghi baciati dagli Dei, come Taormina»
(fonte: http://www.taobuk.it/index.php/71-taobuk/edizione-2012/142-la-sfida-di-franco-di-mare)

E questo incrocio tra culture e letterature differenti sarà ben rappresentato, nelle giornate del Festival, dalla sezione “Rotte del Mediterraneo”, aperta dallo scrittore israeliano Meir Shalev, e da altri ospiti internazionali, come Nicolai Lilin, autore di “Educazione siberiana” (di cui potete leggere un breve “commento” postato su “imieilibri.it”) molto discusso per i suoi trascorsi in una comunità criminale e l'esperienza della guerra in Cecenia.

L'apertura di “Taobuk” porta in primo l'attualità ancora scottante delle stragi di Capaci e di via D'Amelio, nell'anniversario dei vent'anni dall'accaduto: a parlarne ci saranno il procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso e il magistrato Giuseppe Ayala.

Un “Omaggio a Falcone”, fra musica e immagini, sarà firmato dall'orchestra a plettro Città di Taormina, dal regista Giuseppe Tornatore e da Ennio Morricone.

La regia di Tornatore s'imprime inoltre sulla serie di documentari - “Scrittori siciliani e cinema” - organizzata dall'Associazione “La Zattera dell'Arte” e dedicata a illustri scrittori siciliani che hanno contribuito alla diffusione della cultura dell'isola nel mondo e che ora vengono osservati nel loro rapporto con il grande schermo: si tratta di Giovanni Verga, Vitaliano Brancati, Leonardo Sciascia e Luigi Pirandello.

A quest'ultimo è anche dedicato il libro “Il gioco delle parti”, che Matteo Collura presenterà venerdì 28 settembre e sul quale potete leggere un nostro precedente post. Ai tanti appassionati “pirandelliani”, consigliamo inoltre la lettura di un nostro precedente “approfondimento”: “Enrico IV. Lo studio di Luigi Pirandello”).

Forte anche la presenza delle tematiche femminili, sviluppate nella sezione “Par(ab)ole di donne”, che vedrà la presenza di Simonetta Agnello Hornby, Rose Galante, Alessia Gazzola e Francesca Scotti, con storie che parlano di rabbia e passione, violenza e maltrattamenti domestici.

Novità assoluta di quest'anno sono invece gli incontri con gli studenti delle scuole medie, insieme ai quali si discuterà di scrittura a contatto con la dimensione web, che plasma nuove figure di autori e giornalisti; e con quelli delle elementari, che saranno coinvolti nell'affascinante mondo dei libri grazie alle letture animate di Paola Zannoner.

Francesca M

© 2012 imieilibri.it


“Taobuk” è un evento organizzato dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Taormina e dall'associazione “Taormina Book Festival”.

Il pdf con il programma completo del festival è scaricabile qui (in formato pdf)

 

 


Evento organizzato da Assessorato alla Cultura del Comune di Taormina e dall'associazione “Taormina Book Festival” e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...