“Festival delle due rocche” – Incontri internazionali di teatro e parola

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > gruppi di letture/reading > happening > incontri letterari > incontro con autori > manifestazioni a tema > scuole, corsi e laboratori
Questo evento si è tenuto dal 6 settembre 2012 al 9 settembre 2012 presso località varie di Arona, Angera e Ascona (Novara), alle (vedi dettaglio eventi).
L'evento...

“Festival delle due rocche”

Incontri internazionali di teatro e parola

Nato nel 2011 ad Arona, il “Festival delle due rocche” contribuisce a valorizzare un patrimonio storico e paesaggistico trascurato. 

Il simbolo del festival è la Rocca di Arona, terrazza naturale sul Lago Maggiore e sito natio di San Carlo Borromeo, riaperta da poco grazie alle iniziative e all’interesse dell’Associazione “Amici della Rocca” e del FAI.

La seconda rocca protagonista è quella di Angera, sulla sponda opposta del Lago Maggiore.

L’intento del Festival, che si terrà dal 6 al 9 settembre, è quello di tornare a unire attraverso l’arte e la cultura le due rocche gemelle.

Direttore artistico del “Festival delle due rocche” è la scrittrice Dacia Maraini, che afferma:

noi crediamo che la cultura sia necessaria al benessere di un paese, perché la cultura insegna a pensare e a capire, insegna ad unire le diversità nel rispetto della più distante identità. E crediamo che un festival internazionale di teatro e parola, che diventi scuola per i bambini e per adulti consapevoli, sia un luogo di incontri, di conoscenza, di approfondimento, di creazione, un luogo in cui imparare ad entrare nel futuro col piede leggero e sicuro. Fra l’altro il gioco è legato alle regole. Non c’è gioco senza regole. E gioca meglio chi conosce a fondo le norme. Noi crediamo alle regole, non solo del piccolo gioco scenico, ma del grande gioco delle parti di pirandelliana memoria. Crediamo al lavoro collettivo, alla dialettica del pensiero, alla forza della memoria, alla progettazione generosa di un futuro migliore”
(Estratto dal “Manifesto culturale” del Festival. Fonte: http://www.festivalduerocche.it/it/festival)

Il tema di questa seconda edizione sarà il “Teatro sull’acqua”, che unisce la parola al lago in cui si specchia la manifestazione, con un cartellone che prevede numerosi spettacoli teatrali e incontri con gli autori sparsi tra le cittadine di Arona, Ascona, Angera e Borgomanero.

Dopo l’inaugurazione di mercoledì 5 settembre, il festival entrerà nel pieno dell’attività nel pomeriggio di giovedì 6 con la mostra spettacolo Il viaggio del burattinaio”, di e con Dino Arru e le marionette del Dottor Bostick.

Alle 17.30 Dacia Maraini incontra le start up giovanili locali nell’ambito della cultura, nel dibattito “Festival, presentazioni, eventi, editoria: cosa cambia nel mondo della cultura”.
In serata l’anteprima teatrale “Teresa La Ladra” con Mariangela D'Abbraccio, Dacia Maraini e Sergio Cammariere.

Venerdì 7 settembre, la rassegna riprende alle 18.00, con “Un incontro impossibile con Pier Paolo Pasolini”: conversazione con l’autore Emanuele Trevi, finalista Premio Strega 2012.

Alle 20.00, un interessante “Aperitivo con gli autori” con Dacia Maraini, Corrado Augias ed Emanuele Trevi. 

A seguire (alle 21.30), ancora Corrado Augias, che parlerà de “I segreti d’Italia. Storie, luoghi e personaggi di un Paese da ritrovare”.

Gli incontri di sabato 8 settembre si apriranno con Giancarlo De Cataldo  e il suo “Il Paese e la criminalità organizzata”, per proseguire con “Teatro il lingua - Mistero buffo of Dario Fo with Philip Wiles” (USA), diretto da Susan Shaughnessy.

Alle 17.00 si terrà “Conoscere il lago dal lago”, un’escursione in barca per conoscere e apprezzare la storia e la cultura del territorio da un punto di vista privilegiato: il lago.

Di seguito, Cristina Comencini parlerà del suo “Se non ora quando” e, in serata, un’interessante prima teatrale “Trilogia del Nulla” di Boris Vecchio.

Domenica 9 settembre, alle 11.15, l’autrice Simonetta Agnello Hornby  prenderà il pubblico per la gola con “Un esilio linguistico e… culinario. La cucina del buongusto”.

Nel primo pomeriggio si terrà un laboratorio artistico per bambini dai 5 agli 11 anni e, alle 18.00, sarà possibile incontrare il drammaturgo Eric Emmanuel Schmitt che parlerà de “La donna allo specchio”.

Chiuderà il festival lo spettacolo teatrale “Il mio Coppi” con Pamela Villoresi.

Qui potete trovare il programma completo (in formato pdf).

La “mappa dei luoghi” del Festival è consultabile qui.

laMau

© 2012 imieilibri.it



Beethoven's Violin Concerto - Soothing Sound of Water

 

 


L'evento è pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...