“Festa del Libro” a Montereggio (il paese dei librai)

L'evento...

“Festa del Libro”

a Montereggio (il paese dei librai)

“Che cosa abbia messo una gerla sulle spalle ai primi montereggini è evidente: il bisogno. Che cosa però l'abbia riempita di libri, lunari, almanacchi e immaginette sacre e non di filati e tessuti come accadde agli ambulanti di un paese vicino è uno dei bei misteri che affollano queste vicende di creatività e fantasia popolate spesso da utopisti e visionari da gente che senza rendersene conto si metteva in un'impresa "impossibile" e ce la faceva ...”
(fonte: http://www.montereggio.it/)

Immaginare di far rinascere grazie al fascino dei libri un paesino semi-abbandonato: sembra una favola, e invece è la storia vera di Montereggio, piccolo borgo medievale del Comune di Mulazzo (in provincia di Massa-Carrara) dove per il nono anno consecutivo si rinnova l'appuntamento con la “Festa del libro”, in programma dal 18 al 26 agosto.

A Montereggio la secolare tradizione dei librai ambulanti - che fin dal Medioevo si spostavano nelle valli circostanti o addirittura all'estero, facendo viaggiare almanacchi, lunari e non di rado libri proibiti - ha lasciato dietro di sé un'eredità forte, che si fa sentire ancora ai giorni nostri, come testimonia l'istituzione nel 1952 del Premio Bancarella - destinato a diventare uno dei riconoscimenti letterari più importanti in Italia - e la recente iscrizione della città (unica rappresentante italiana) - nel circuito dell'International Organisation of Book Towns.

Tutto questo fa di Montereggio il “Paese dei librai”, con un monumento a questa professione situato vicino alla chiesa di Sant'Apollinaire e un dedalo di strade e piazze intitolate agli editori che hanno fatto la storia del libro in Italia, da Arnoldo Mondadori ad Angelo Rizzoli, da Aldo Garzanti a Gian Giacomo Feltrinelli, solo per citarne alcuni.

L'edizione 2012 della “Festa del Libro” propone un ricco calendario di incontri con gli autori ospitati nella chiesa di Sant'Apollinaire.

Qui il mistero e la leggenda, con enigmi mozzafiato che si dipanano nel corso dei secoli intrecciando storia e invenzione narrativa, convivono con le riflessioni e il racconto dell'evoluzione dell'Italia, dalle radici contadine ai miraggi del boom economico fino alla crisi di oggi, non solo economica ma soprattutto culturale.

Ci saranno poi gli omaggi a Fabrizio De Andrè o a grandi figure femminili come Maria Vittoria Rossi, e uno spazio dedicato ai bambini, con fiabe, racconti musicati e spettacoli di burattini.

Per tutta la durata della manifestazione, inoltre, dalle ore 16 alle 24 la piazza e le vie del borgo si trasformeranno in una vera e propria libreria a cielo aperto con il mercato del libro raro, usato e d'occasione.

Venendo agli incontri delle singole giornate, sabato 18 l'inaugurazione della “Festa del libro” segue le movenze sensuali di una danza che intreccia i corpi nell'appuntamento con lo scrittore argentino Alfredo Helman, che alle 19 presenta il suo “Passione di Tango”, un affascinante excursus in un universo fatto di ritmi e melodie che dal Sud America ha conquistato tutto il mondo.

In serata - alle 21 - arriva invece Marcello Simoni, fresco vincitore del Premio Bancarella con “Il mercante di libri maledetti”, thriller medievale che vede il mercante di reliquie Ignazio da Toledo in viaggio tra Italia, Francia e Spagna alla ricerca di un misterioso manoscritto in cui sarebbe contenuta la formula per evocare gli angeli e la loro divina sapienza.

Domenica 19 (alle ore 21) si prosegue scoperchiando l'abisso della corruzione sportiva in compagnia di Giuliano Foschini, giornalista di Repubblica che insieme al collega Marco Mensurati è autore del libro “Lo zingaro e lo scarafaggio”, rielaborazione romanzata di un'inchiesta sullo scandalo del calcio scommesse che ha fatto tremare il mondo del pallone nel 2011.

La lotta alla criminalità organizzata e la tutela dei cittadini, il lavoro dei reparti speciali dei Carabinieri e l'impatto della delinquenza sul tessuto sociale saranno i temi forti degli appuntamenti di martedì 21 agosto, esaminati - alle ore 21 - durante la presentazione del volume di Giovanni Sabatino “Intelligence del marciapiede”, e subito dopo nel corso dell'incontro “Sicurezza e Intelligence” cui prenderanno parte, oltre allo stesso Sabatino, Salvatore Calleri, Claudio Loiodice e Andrea Luparia.

La forza immaginifica della scrittura di Marco Buticchi giovedì 23 agosto - alle ore 19 - offre ai visitatori della “Festa del libro” il singolare impasto di storia e leggenda, verità e fiction che nutre le pagine de “La voce del destino”, un ardito impianto narrativo che mette insieme la leggendaria lancia di Longino - l'arma che avrebbe trafitto il costato di Cristo -, l'ideologia nazista e il Terzo Reich, l'Argentina di Evita e Perón, e le alte sfere del Vaticano (per scoprire qualcosa di più sul libro leggete il nostro precedente post). 

Guarda invece all'attualità nostrana - e lo fa con un piglio graffiante - Oliverio Beha, che alle 21 racconta gli anni più bui del nostro Paese nel libro dal provocatorio titolo “Il culo e lo Stivale”, dove mette in luce il vero volto della crisi che ci attanaglia: una totale devastazione culturale e un dilagare del malcostume che travalica la sfera meramente economica.

Ancora l'Italia, quella catturata “Nel tempo di mezzo” del passaggio dalla civiltà contadina al boom economico è al centro dell'incontro di venerdì 24 agosto - alle 19 - con il finalista al Premio Strega Marcello Fois, mentre alle 21 Elena Valdini della Fondazione Fabrizio De Andrè presenterà il volume da lei curato “Ai bordi dell'infinito”, raccolta di saggi e testimonianze per approfondire il pensiero di uno dei più grandi cantautori italiani di sempre.

La poliedrica figura di Maria Vittoria Rossi - giornalista, scrittrice e promotrice di cultura, che sostenne la diffusione del made in Italy all'estero e fondò la Galleria dell'Obelisco a Roma - sarà ricordata sabato 25 agosto, alle 19, da Claudia Fusani nel volume “Mille Mariù. Vita di Irene Brin”.

Alle 21 la serata prosegue con la presentazione di “Sua Santità” di Gianluigi Nuzzi, che mette insieme carte segrete di Papa Benedetto XVI per raccontare sconvolgenti trame di potere, corruzione e intrighi che legherebbero il Governo italiano e il Vaticano.

 

L'ultima giornata della “Festa del libro” - domenica 26 agosto - prepara “Le fiabe per ripartire”, un pomeriggio dedicato ai bambini e articolato in tre appuntamenti, dalle 15:30 alle 17:30.

Si comincia con “Due raggi di luna”, racconto narrato e musicato da Paolo Cortopassi; il sipario si alza poi sullo spettacolo di burattini “Il teatro delle Guarattelle” di Roberto Vernetti; e infine Giuseppe Errico ripercorre la tradizione popolare napoletana con i racconti di “Tutte le fiabe sono buone quando c'è una gatta (senza gli stivali)”.

Per gli adulti, invece, alle 18:30 arriva Donato Carrisi con il suo nuovo thriller “La donna dei fiori di carta”.

Francesca M

© 2012 imieilibri.it


La “Festa del libro” è un evento organizzato dal Comune di Mulazzo.

Il programma completo della manifestazione è consultabile anche qui (in formato pdf).



Angelo Branduardi - “la redonda”

 

 


Evento organizzato da Comune di Mulazzo e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...