Bambini nel tempo di Ian Mc Ewan

Il commento...

Bel libro, bella storia. Non c'è dubbio, questo romanzo è tra i pochi che mi hanno colpito tra quelli di autori viventi. La mia predilezione per i romanzi del primo '900 la dichiaro apertamente, tuttavia devo riconoscere che questo libro è degno della grande letteratura del '900.
Uscito nel 1987, "bambini nel tempo" si basa su una storia per così dire "familiare", una storia drammatica (almeno inizialmente) che coinvolge un giovane scrittore e la sua fino ad allora perfetta famiglia. Dato questo da non sottovalutare per il giudizio finale sul libro, in quanto uno degli aspetti che ho maggiormente apprezzato è proprio la capacità dello scrittore di descrivere le situazioni familiari, la capacità di introdurre il calore di certi affetti familiari e allo stesso tempo mostrare la fragilità di tanti rapporti figli dell'ipocrisia perbenista borghese. Ho ritrovato in questo libro spunti di riflessione sia "esistenziali" che "socio-politici", e anche lo stile, le scelte linguistiche, i dialoghi mi sono piaciuti.
Direi proprio che questo è un libro che mi sento di consigliare, e che in qualche modo infonde fiducia sullo stato, sulla qualità della letteratura contemporanea.

 

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...