“Collisioni” 2012 – “the wind”

L'evento...

“Collisioni” 2012

Nell’aria il profumo delle vigne e del vino, accarezza dolci colline che con la luce acquisiscono sfumature rossastre e gialle; la pace tra le case arroccate sotto il castello, tra gli orti e i vicoli pieni di edera, e il tempo sospeso tra le pietre e il vento, regalano momenti di “altrove” agli occhi di chi si ferma ad ascoltarlo.

A Barolo, un paesino in provincia di Cuneo, che si scopre tra i boschi e i vigneti delle Langhe, proprio in cima a un verde colle, si terrà dal 13 al 16 luglio 2012 la quarta edizione di “Collisioni”, il festival “in collina” dedicato alla musica e alla letteratura in cui per tre giorni un intero paese diventa luogo di incontro e di condivisione per tutti gli amanti dell’arte e della cultura.

Scrittori, dj, artisti di strada, attori, musicisti e ospiti provenienti da tutto il mondo daranno vita a spettacoli e concerti per far soffiare ancora una volta quel vento di cambiamento (da cui il sottotitolo della manifestazione “the wind”), che per la prima volta aveva cantato Bob Dylan ormai 50 anni fa, nelle orecchie di chi già lo conosceva, ma soprattutto in quelle dei giovani e di chi in questo vento non ha mai smesso di credere.

Tra le novità il fatto che la rassegna verrà, appunto, ospitata a Barolo, il paese dell’omonimo vino, e il simbolico contributo di 5 euro al giorno chiesto al pubblico per il servizio parcheggi e navette, nella speranza da parte degli organizzatori di poter tornare completamente free il prossimo anno, come da tradizione.

Ma ecco quali eventi potrete trovare in questa 3 giorni di eventi tra le incantate colline piemontesi:

venerdì 13 luglio, alle 15.30 in piazza blu, Raffaele Guariniello, il magistrato che ha condotto l’inchiesta sul rogo all’acciaieria Thyssen-Krupp di Torino, e Anna Pavignano, sceneggiatrice de “Il Postino” e autrice del libro “In bilico sul mare”, dialogheranno sulla questione delle morti bianche, ovvero delle morti spesso invisibili e silenziose di lavoratori, delle quali la televisione si occupa ancora troppo poco.

Alle 17, sempre in piazza blu, vi aspettano Lella Costa e Richard Mason, il quale presenterà per la prima volta in Italia il suo ultimo romanzo “Alla ricerca del piacere”, una raffinata ricerca del piacere sia fisico che intellettuale.
Mason, considerato una delle voci più significative della nuova letteratura inglese, è autore inoltre di “Anime alla deriva”, best seller tradotto in 22 lingue.

Alle 21 non perdetevi il techno-reading letterario con lo scrittore Michele Dalai e il dj Claudio Coccoluto: un esperimento inedito che vuole trasformare e mettere in collisione il suono delle parole di un romanzo con quello della musica elettronica.

A seguire, alle 22.30 in piazza rossa, il concerto live dei Subsonica, il celebre gruppo alternative rock di Torino.

Sabato 14, alle 12 in piazza blu, Max Casacci e Boosta dei Subsonica si racconteranno in occasione dei 15 anni di vita del gruppo, e incontreranno i ragazzi del Progetto Giovani del festival per parlare della loro carriera ma soprattutto dei progetti futuri, e riflettere sui cambiamenti della musica in atto oggigiorno.

Alle 14 vi aspetta Niccolò Ammaniti, per la prima volta sul palco di “Collisioni”, che presenterà un reading tratto dalla sua ultima raccolta di racconti intitolata “Il momento è delicato”.

Alle 20 e alle 21, sempre in piazza blu, potrete assistere a due spettacoli teatrali, rispettivamente: “Voci da Spoon River, con Michael Margotta, e “Troppe donne in un’altra”, con Giorgia Goldini.

Per il dopo cena si parte, in piazza rossa, alle 21 con Vinicio Capossela in concerto con le sue Ballate, e alle 22.30 si continua nella stessa location con Patti Smith e la sua band per la presentazione del nuovo album “Banga”.

Domenica 15 luglio alle 14, in piazza blu, vi aspetta uno dei più grandi cineasti italiani: Pupi Avati, che insieme a Francesco Alò, direttore della Scuola Internazionale di Cinema e Televisione di Roma, racconterà la propria esperienza di vita professionale, attraversando la storia del cinema, i sogni e le illusioni di un personaggio straordinario e di una generazione intera.

A seguire, alle 15.30, appuntamento con Luis Sepulveda per “Scrivere, resistere”: un incontro sulla narrazione del celebre scrittore cileno come atto di resistenza all’omologazione e al conformismo del linguaggio dei mass media, che da attività fantastica diventa quasi una rifondazione del reale, per indagarne tutte le parti più nascoste e oscure.
Interverrà anche
Carlo Petrini, fondatore del movimento Slow Food, che porterà in parallelo la propria esperienza e la propria personale resistenza all’omologazione.

Alle 17, in piazza blu, il critico d’arte Philippe Daverio ci illustrerà le molteplici relazioni del vino con la vita e l’uomo, mentre in piazza rossa alle 18.30 Carlo Verdone, spesso considerato l’erede naturale di Alberto Sordi, rifletterà insieme alla platea sulla grande tradizione della commedia italiana e sulla crisi che questa ha dovuto affrontare con l’avvento della tv commerciale.
Il noto attore riceverà inoltre il
“Premio dei Giovani di Collisioni”, un premio simbolico consegnato a un artista che, con la sua attività, abbia dimostrato come sia possibile crescere in Italia mantenendo intatta la propria libertà creativa senza dover rinunciare ai sogni.

Alle 20.30 solcherà il palco di Collisioni Boy George, una delle più famose pop star degli anni ’80 che ha rivoluzionato la musica e il costume di quegli anni, per parlare della sua arte passata e futura, nonché del sodalizio artistico con musicisti del calibro di Freddie Mercury e David Bowie, e del suo punto di vista sull’industria discografica odierna. Alle 24 vi aspetterà inoltre in piazza rossa per un dj set da non perdere!

Ma prima, alle 21.30, un altro concerto davvero interessante è quello dei Moni Ovadia, “Senza confini”: un recital di canti, musiche e storie che accomunano ebrei e zingari e che mettono in risalto la stessa vocazione delle genti in esilio, la condivisione di uno stesso destino, spesso tragico, vissuto fianco a fianco da secoli.

Lunedì 16 luglio vi aspetta una serata speciale, con il grande concerto alle 21 in piazza rossa del cantautore e compositore Bob Dylan, diventato famoso agli inizi degli anni ’60 per la sua musica innovatrice che sapeva mescolare blues, gospel, rock e folk, divenendo un simbolo del movimento pacifista e di protesta americano per i diritti civili con canzoni entrate nella storia della musica mondiale come “Blowin’ in the wind” (alla quale si ispira il tema di Collisioni 2012), “The times they are A-Changin'”, “Like a rolling stone” e la famosissima “Knockin' on Heaven's Door”.

Inoltre durante la rassegna saranno tantissime le installazioni, i laboratori, i dj set tra cui scegliere, senza farsi mancare gli incontri in enoteca e le degustazioni gastronomiche di prodotti locali.

Anna DC

© 2012 imieilibri.it


Per ulteriori dettagli sul programma, vi invitiamo a consultare il sito ufficiale del festival e a scaricare il pdf completo.



Bob Dylan - “Knockin' on Heaven's Door”

 

 


L'evento è pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...