“Caffeina” 2012

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > concorsi e premi letterari > gruppi di letture/reading > happening > incontri letterari > incontro con autori > manifestazioni a tema > mostre tematiche > presentazioni > scuole, corsi e laboratori
Questo evento si è tenuto dal 29 giugno 2012 al 14 luglio 2012 presso località varie del centro storico di Viterbo (Viterbo), alle (vedi dettaglio eventi).
L'evento...

“Caffeina” 2012

Dal 29 giugno al 14 luglio il cuore medievale di Viterbo si apre alla VI edizione di “Caffeina”, rassegna culturale che attraversa piazze, vicoli e chiostri fra i più suggestivi del centro storico, portando incontri e dibattiti culturali, concerti e spettacoli, mostre e proiezioni.

Il melting pot, l'incontro fra culture, saperi, forme espressive e diversità orienta un percorso culturale sfaccettato - dalla letteratura all'attualità, dal cinema alla fotografia, dall'arte al teatro - che non vuole muoversi su strade già battute, ma punta a far palpitare l'anima segreta della città, risvegliandone i luoghi antichi e nascosti, quelli più ricchi di fascino.

Quest'anno la rassegna diventa tappa ufficiale del Premio “Strega”, ospitando - martedì 3 luglio - i cinque finalisti (ore 22:30, Parco del Paradosso), e venerdì 6 luglio - nella prima uscita pubblica dopo la premiazione - il neo-vincitore dell'edizione 2012 (ore 21, Cortile dell'Abate).

Ancora, in Piazza Cappella arriveranno poi i tre finalisti del “Premio Mariano Romiti” 2012 per la letteratura gialla, noir e spy-story.

Domenica 1 luglio c'è Paolo Roversi con “Milano criminale” (ore 21). Martedì 3 luglio tocca a Maurizio De Giovanni con “Per mano mia” (ore 21). Mentre sabato 7, a chiudere il trio dei finalisti, Loriano Macchiavelli con “Malastagione”, romanzo scritto a quattro mani con Francesco Guccini (ore 22).

Diverse anche le iniziative dedicate a bambini e ragazzi, per i quali si ripropone “Senza Caffeina”, un festival nel festival che presta particolare attenzione ai temi dell'ecologia, dell'archeologia, del recupero delle tradizioni popolari italiane e della riscoperta di culture altre.

Il tutto attraverso spettacoli teatrali, narrazioni, laboratori e attività ludiche che insieme ai piccoli e ai loro genitori vedranno protagonisti attori, giocolieri, artisti di strada e scrittori.

Scorrendo rapidamente gli eventi dedicati ai più giovani, alle 21:30 in Piazza del Gesù, il 29 giugno troviamo Toni Capuozzo con il libro “Le guerre spiegate ai ragazzi”, mentre il 2 e 5 luglio vanno in scena rispettivamente “Il racconto di un vecchio aviatore” (spettacolo ispirato a “Il piccolo principe”), e “Moby Dick”.

Venendo al programma generale di questa vastissima edizione 2012 di“Caffeina Cultura”, vi presentiamo una sintetica e certo non esaustiva panoramica su alcuni fra i tanti eventi di interesse.

Nella giornata di apertura, venerdì 29 giugno, Peter Gomez, Andrea Scanzi, Gianluca Cozzolino ed Eleonora Bianchini animano il dibattito “Dalla Galassia Gutenberg alla nebulosa Jobs”, interrogandosi su come cambia l'editoria nell'era del web (ore 21, Piazza Scotolatori), mentre alle 22:30 si può scegliere fra lo spettacolo diretto da Marcello Cava “Impossibile e tuttavia qui. Cinquant'anni senza Georges Bataille” (Giardino Porta Fiorita), e la performance di Stefano Benni in “Che ore sono” (Parco del Paradosso). 

Sabato 30 ci si muove fra le rivisitazioni di due classici, uno antico, l'altro moderno: alle 21:30 in Piazza del Fosso, Riccardo Paccosi ed Erica Scheri portano in scena “Frictura Dantis”, spettacolo per Divina Commedia e umorismo surreale; mentre alle 22:30 (Giardino Porta Fiorita) Fulvio Abbate presenta il libro “Pier Paolo Pasolini raccontato ai ragazzi”, in un evento che sarà tradotto in L.I.S., la lingua italiana dei segni (sull'irrisolta vicenda dell'assassinio di Pasolini, potete leggere il nostro precedente approfondimento “Il mistero Pasolini: due libri, due verità?”).

Gli appuntamenti di luglio partono domenica 1 all'insegna dell'universo scrittura, di cui Filippo Bologna ne “I pappagalli” traccia una commedia nera, corale e dissacrante (ore 18:30, Piazza delle Erbe).

In serata, invece, Alessandro Carbone mette a confronto Charles Bukowski e Raymond Carver nel suo“Boxing Poetry. Parole e musica in 12 riprese” (ore 21:30, Piazza del Fosso).

Ancora l'arte della scrittura protagonista lunedì 2 luglio ne “La fine dell'altro mondo” di Filippo D'angelo (ore 20, “Due righe” book-bar), che racconta la disastrata vita di un giovane laureato alla ricerca di un riscatto umano e professionale attraverso la letteratura.
Fra gli altri eventi della giornata, alle 18:30 (Piazza delle Erbe) Alma Grandin, nelle pagine del libro “www.viraccontoiltg1.rai.it”, parla della scelta del telegiornale di aprire al web; e alle 22:30 Mario Giordano polemizza su “La grande beffa dei costi della politica” partendo dal volume-inchiesta “Spudorati” (Giardino Porta Fiorita).

Ospiti stranieri martedì 3 luglio: alle 20 (“Due righe” book-bar) c'è Claudiléla Lemes Dias, autrice di “Nessun requiem per mia madre”; e alle 21 (Cortile Palazzo dei Priori) arriva il Premio Nobel per la pace 2011 Leymah Gbowee, che parlerà del libro “Grande sia il nostro potere”

Domina la politica mercoledì 4 luglio, quando Clio Pedone disegna il ritratto di “Cossiga. L'uomo che guardò oltre il muro” (ore 18:30, Piazza delle Erbe); Giuseppe Ayala indaga le “Troppe coincidenze” che legano mafia e istituzioni deviate (ore 21, Piazza Scotolatori); e Giampaolo Pansa, in “Tipi sinistri. I gironi infernali della casta rossa”, svela i vizi che uccidono il progressismo italiano (ore 22:30, Parco del Paradosso).
Ma c'è anche la grande letteratura, nello spettacolo “Decameron, Boccaccio mio...” (ore 20:15, Cortile San Carluccio).

Fra problemi attuali e informazione, giovedì 5 luglio incontriamo Armando Massarenti, che parla del libro “Perché pagare le tangenti è razionale, ma non vi conviene” (ore 18:30, Piazza delle Erbe).

In serata (ore 20, “Due righe” book-bar), incontro con Massimiliano Griner e Lilly Viccaro Theo, con “Contropotere. La notte della Repubblica e i giornalisti che hanno cercato di fare luce”, mentre Giovanni Fiorentino, Michele Mirabella e Mario Pireddu, discutono della “Galassia Facebook e la cultura a portata di mouse” (ore 21, Università Tuscia, Aula Magna San Carlo).

Oliviero Beha sarà, invece, impegnato a raccontare gli anni peggiori degli italiani nel provocatorio volume “Il culo e lo stivale” (ore 22:30, Piazza del Fosso).
Spazio anche alla narrativa con Niccolò Ammaniti che presenta l'ultimo libro “Il momento è delicato” (ore 22:30, Parco del Paradosso).

Venerdì 6 serata di poesia con il reading di Lorena Paris, che darà voce a opere proprie e ad altre dei poeti Noris Angeli, Franco Andreoli, Elda Angeli e Priscilla Murri (ore 20, Museo Sodalizio Facchini di Santa Rosa).

Alle 22:30 al Parco del Paradosso c'è invece Simone Cristicchi con la presentazione del libro “Mio nonno è morto in guerra”.

Il fine settimana porta a Viterbo altri big della scena letteraria e culturale contemporanea: sabato 7 luglio, in simultanea alle ore 21 troviamo Luca Telese con “Gioventù, amore e rabbia” (Piazza Scotolatori), “La donna dei fiori di carta” di Donato Carrisi (Cortile dell'Abate), e “Limbo” di Melania Mazzucco (Cortile Palazzo dei Priori), mentre alle 21:30 si prosegue con Bruno Gambarotta e “Le ricette di Nefertiti” (Piazza del Fosso).

Domenica 8 altro triplo appuntamento alle 21, quando si potrà scegliere fra Serena Dandini e il suo “Grazie per quella volta. Confessioni di una donna difettosa” (Piazza Scotolatori), Vittorio Sgarbi, con “L'arte è contemporanea” (Cortile dell'Abate) o Fulvio Ervas con il caso letterario del momento, “Se ti abbraccio non aver paura” (Cortile Palazzo dei Priori).
Chiude la serata (alle 22:30, al Parco del Paradosso) Corrado Augias che parla de “Il disagio della libertà”.

I giovani e il loro difficile futuro lunedì 9 luglio sono al centro delle storie raccontate dal procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso in “Liberi tutti. Lettera a un ragazzo che non vuole morire di mafia” (ore 18:30, Cortile dell'Abate), e da Edoardo Nesi in “Le nostre vite senza ieri” (ore 22:30, Cortile di San Carlo).

Analisi su alcuni aspetti della storia d'Italia martedì 10, scandagliati dal giornalista del TG5 Sandro Provvisionato, che presenta i libri “Attentato al Papa” e “Doveva morire. Chi ha ucciso Aldo Moro” (ore 20, “Due righe” book-bar). 
Maria Falcone e Francesca Barra, ricordano il giudice assassinato dalla Mafia in “Giovanni Falcone. Un eroe solo” (ore 21, Cortile dell'Abate).
Sul fil-rouge della -recente- storia dell'italico “stivale”, anche Marco Travaglio e Isabella Ferrari, protagonisti dello spettacolo a due voci “Anestesia totale”, che ripercorre l'era berlusconiana (ore 21:30, Parco del Paradosso). 
Infine, parentesi thriller con Alessia Gazzola e il suo “Un segreto non è per sempre” (alle 22:30, in Piazza del Fosso).

Avvicinandoci alle giornate conclusive di “Caffeina”, mercoledì 11 luglio segnaliamo il workshop sui mestieri della cultura “Incubatore ICult: touch and talk” (ore 17:30, BIC Lazio, Aula Magna San Carlo), e l'incontro con Dacia Maraini e l'autobiografico “La grande festa” (ore 21, Cortile dell'Abate).

Giovedì 12, invece, si discute di “Libri, trailer, format e illustrazioni” (ore 19, Piazza Cappella), prima di lasciare spazio alla satira di Spinoza.it (ore 21, Cortile dell'Abate), e al grido di protesta di Gian Antonio Stella con “Vandali!” (ore 22:30, Parco del Paradosso).

Venerdì 13 Viterbo accoglie Nicola Gratteri con “La giustizia è una cosa seria” (ore 21, Piazza Scotolatori), e Flavio Insinna, che racconta la morte del padre nelle pagine intime di “Nemmeno un morso all'orecchio” (ore 22:30, Parco del Paradosso).

Sabato 14 luglio, giornata finale della manifestazione, che trascorrerà tra gli ultimi spettacoli del programma “Senza Caffeina” e nuovi incontri con autori del cartellone principale, tra cui: Elena Guerrini, che parlerà del suo libro “Bella tutta!”Francesca Bertuzzi, con il libro “La paura”, Andrea Bartali, che presenterà “Gino Bartali, mio papà”, e Massimo Carboni, che presenterà il libro “Analfabeatles. Filosofia di una passione elementare”.
Infine, grande chiusura in musica con un omaggio a Fabrizio De Andrè, nell'art-performance “Per sempre coinvolti” (ore 22, La Cantina).

Francesca M

© 2012 imieilibri.it


Il programma completo di “Caffeina” è consultabile qui

Per info relative ai costi degli eventi a pagamento, consultate il sito ufficiale



Fabrizio De Andrè - “Canzone dell'amore perduto”

 

 


Evento organizzato da Associazione Culturale "I Dispari" e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...