“La Repubblica delle Idee” a Bologna

redazione imieilibri.it Postato da redazione imieilibri.it in Eventi > gruppi di letture/reading > happening > incontri letterari > incontro con autori > manifestazioni a tema > mostre tematiche
Questo evento si è tenuto dal 14 giugno 2012 al 17 giugno 2012 presso Piazza Santo Stefano e altre località di Bologna (Bologna), alle (vedi dettaglio eventi).
L'evento...

“La Repubblica delle Idee”


(fonte: http://www.repubblica.it/)

Il quotidiano “la Repubblica” incontra i suoi lettori nella grande festa “La Repubblica delle Idee” in programma a Bologna dal 14 al 17 giugno: intellettuali, scrittori, giornalisti e opinionisti che ruotano intorno alla testata diretta da Ezio Mauro si danno appuntamento per discutere temi d'attualità, dalla politica all'economia, dallo sport allo spettacolo.


(fonte:
http://www.italyguides.it/)

Fil rouge degli eventi che compongono il calendario è la formula “Scrivere il futuro”, che per l'Italia di oggi e più ancora per l'Emilia devastata dal terremoto suona come un dovere e una promessa, una presa di responsabilità carica di speranza: e da questo punto di vista la scelta di Bologna come location della manifestazione è tutt'altro che casuale.

Fra rassegne stampa mattutine, riunioni di redazione, workshop e incontri che illustrano dall'interno il mestiere dei grafici, dei giornalisti e di tutte le professioni che fanno parte del mondo dell'informazione, si avrà l'occasione non solo di raccontare come nasce il giornale, ma addirittura di costruirlo in piazza, attraverso lo scambio diretto con i lettori.

Una dimensione di socialità, questa, che risponde alla convinzione che “la Repubblica” sia qualcosa di più di un giornale: una vera e propria community, consolidata intorno a “una certa idea dell'Italia”, come afferma il direttore Ezio Mauro riprendendo una frase di Gobetti (visualizza il video su http://video.repubblica.it/). 

L'inaugurazione è prevista per giovedì 14 giugno alle ore 20:30 in Piazza Santo Stefano, dove proprio Ezio Mauro prenderà la parola per presentare il progetto, prima di lasciare la scena (ore 21) ad Alessandro Baricco e alle sue “Ultime indiscrezioni sui Barbari”. Più tardi, alle 22:30, si fa tappa al cinema Medica (via Montegrappa 9) per l'anteprima del film di Bernardo Bertolucci “Io e te”.

La manifestazione entra nel vivo venerdì 15 con le rassegne stampa e le dirette di Radio Capital dalla Libreria Ambasciatori (dalle 9, ogni giorno fino a domenica), e l'apertura delle mostre dei vignettisti di RepubblicaAltan, Bucchi, Ellekappa, Pericoli e Pirella – allestite al Voltone del Podestà e visitabili per tutta la durata della manifestazione. 

Quanto agli eventi specifici in programma nella giornata di venerdì, alle 10 (Stabat Mater) il vicedirettore di Repubblica Dario Cresto-Dina incontra Umberto Veronesi e con lui intavola un dialogo sul mito dell'immortalità, osservata da una prospettiva che coniuga filosofia e scienza.
Si prosegue alle 11 (Sala Re Enzo) con Natalia Aspesi, Daniela Hamaui e il “Giornalismo di moda e di costume”, un settore che dietro l'apparente frivolezza fotografa l'evoluzione della società, scandita dall'omologazione e dal consumismo sfrenato.

Ancora, alle 15 (Stabat Mater) Maurizio Ferraris spedisce il suo “telegramma dal futuro”, riflettendo su come tutta l'evoluzione digitale non ha fatto altro che ribadire il nostro attaccamento alla scrittura, una scrittura che Valerio Magrelli e Franco Marcoaldi trasformano poi in poesia da leggere al alta voce (ore 15, Stabat Mater), mentre Paolo Rumiz – accompagnato dalle musiche balcaniche di Alfredo Lacosegliaz – usa per creare l'affabulazione musicale dello spettacolo “I narrabondi” (ore 17, Piazza Santo Stefano).

In serata si resta in Piazza Santo Stefano per accogliere Umberto Eco e Stefano Bartezzaghi, che raccontano in un dialogo giocoso il futuro delle parole e le parole del futuro (ore 21); e Alessandro Bergonzoni con lo show “Aprimi cielo: tuoniamo sempre ma non pioviamo mai” (ore 22:30).

Racconti difficili che vengono da terre dilaniate dal conflitto sono quelli ripercorsi sabato 16 da Stefania Di Lellis e Daniele Mastrogiacomo, che alle 10, in Sala Re Enzo, discutono di come l'avvento dei nuovi media ha cambiato il giornalismo di guerra, lasciando però intatto il suo valore di testimonianza; mentre alle 12 la parola passa ad Attilio Bolzoi e al procuratore nazionale antimafia Piero Grasso, che tracciano l'identikit di un'organizzazione criminale così potente – la mafia, appunto – da poter essere considerata uno “Stato nello Stato”.

Nel pomeriggio Margherita Hack e Claudia Di Giorgio allargano lo sguardo alle sorti dell'universo (ore 15, Stabat Mater), mentre per chi è sensibile al fascino della narrazione e della parola scritta ci sono le storie al femminile raccontate da Michela Murgia (ore 17, Piazza Santo Stefano) e il dialogo fra David Grossman, Gad Lerner e Alberto Stabile su “La grammatica interiore della scrittura” (ore 17:30, Salone Podestà).

L'appuntamento più atteso della giornata è però quello con il premier Mario Monti, che alle 16 (Teatro Arena del Sole) risponderà alle domande di Ezio Mauro, Eugenio Scalfari e Claudio Tito, per fare il punto sulla crisi che attanaglia l'Italia e l'eurozona.

 

Altrettanto ricco il calendario di domenica 17, nella chiusura de “La Repubblica delle idee”. Alle 10 (Salone del Podestà) Tito Boeri ed Eugenio Occorsio incontrano il Premio Nobel per l'economia 2011 Thomas Sargent, discutendo con lui di interrelazioni macroeconomiche fra diverse aree del mondo (ore 10, Salone del Podestà); mentre alle 11 (Stabat Mater) arriva Stefano Benni con la sua “Storia d'Italia in quattro corsivi”.

A ricostruire i trentadue anni del quotidiano “la Repubblica”, ci sarà poi il fondatore Eugenio Scalfari, che in un'intervista a Concita De Gregorio metterà in rapporto l'evoluzione del giornale con i cambiamenti della società italiana (ore 12, Salone del Podestà).
Nel pomeriggio, spazio a una riflessione sui diritti umani nell'era di Internet insieme a Shirin Ebadi (Premio Nobel per la pace nel 2003), Vittorio Zucconi e Vanna Vannuccini (ore 16, Salone del Podestà); e, per finire, saluto in musica con il concerto di Francesco De Gregori, alle 18.

Francesca M

© 2012 imieilibri.it


Il calendario completo de “La Repubblica delle Idee” è consultabile qui.

L'ingresso a tutti gli eventi è libero e gratuito, fino a esaurimento posti.



Onda Del Futuro - Terra

 

 


Evento organizzato da quotidiano “la Repubblica” e pubblicato anche qui!

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...