I turbamenti del giovane Törless di Robert Musil

Il commento...

Ho affrontato la lettura di questo libro con una certa frenesia, ansioso di scoprire se anche in queste pagine di Musil si celasse un altro capolavoro degno de "L'uomo senza qualità", che a suo tempo mi aveva enormemente colpito. 
Sinceramente, il risultato non è stato lo stesso, anche se tutto sommato anche questo libro mi è piaciuto, e alla fine sono rimasto contento di averne affrontato la lettura.
Tipico romanzo di formazione, il libro narra delle vicende adolescenziali del "giovane Törless" in un collegio militare, e sono proprio le descrizioni dei rapporti tra i vari cadetti l'aspetto più interessante, e in parte anche inquietante, di tutta la vicenda narrata. Tra atteggiamenti forzatamente "virili" e atteggiamenti palesemente "omosessuali", si consuma tutta la storia, in una serie di contraddizioni che Musil vuol approfondire, forse spinto dall'aver vissuto in prima persona certe situazioni. Questa cosa confesso che mi ha incuriosito molto, e se davvero i fatti narrati sono riflesso di vicende personalmente vissute, provo ammirazione per il coraggio di scriverle e raccontale...IO NON LO AVREI MAI FATTO!!

Altro aspetto interessante è poi tutta quella serie di idee, un po' adolescenziali un po' giovanilistiche, espresse da Törless stesso, nonchè le sue "iniziazioni" in vari campi del vivere umano....
Tutto ciò fa di questo libro quasi un "diario di crescita", che agli amanti del genere risulterà credo molto apprezzabile.

Il libro è scritto bene, e ho apprezzato molto la capacità dello scrittore di entrare a fondo nella psicologia dei personaggi creati, tuttavia alla lunga il romanzo mi è risultato un po' ripetitivo, un po' "stanco".
Credo comunque che chi lo leggerà non rimarrà di certo deluso, e non rimpiangerà questo acquisto!

 

Ti piace questo post? Segnalalo ai tuoi amici...
o condividilo sul tuo Social Network...  
  • Share/Bookmark
Ti piace “imieilibri.it”? Faccelo sapere...
Sottoscrivi gli aggiornamenti de “imieilibri.it” su Facebook...

Scrivi la tua opinione su questo post...