In Evidenza...

“Chino gli occhi sul mio libro
Leggo e penso, leggo e vedo
Leggo e sogno, leggo e viaggio
Alzo gli occhi sul paesaggio
Leggo il cielo, leggo il mondo
Faccio un bel respiro fondo
Chino gli occhi, leggo ancora
Sto leggendo già da un’ora
Leggo su, leggo giù
Chiudo il libro e non leggo più
Vado giù nel cortiletto
Per giocare a ciò che ho letto…”

(Bruno Tognolini, “Filastrocca del Buon Leggere”,
da “Filastrocche della Melevisione” - Amazon/laFeltrinelli/IBS/inMondadori)
Dedichiamo questa pagina alla figura di Roberto Denti, fondatore della prima libreria italiana per ragazzi, scomparso un anno fa (21 maggio 2013), che amava ricordare: «La lettura è come l’albero, non fiorisce a comando…» e a Tutti coloro che si dedicano con grande passione alla letteratura per ragazzi, fondamentale, per il futuro di tutti noi!

Approfondimenti & Speciali...
Simboli, corrispondenze, colpi di dadi: la parola-formula magica nella poesia di Mallarmé (di extra-letture...) extra-letture...

Tra gli anni Settanta e Novanta dell’Ottocento (!), il mondo stava cambiando!
Cambia sempre, in realtà, il mondo, ma quella volta in modo più radicale, più evidente, con una determinazione quasi violenta.
Il binomio, scienza-industria, non era più solo una questione di economia, di salari, di materie prime e catene di montaggio: divenne un modello, una cosa che entrò nella testa degli uomini convincendoli del fatto che potevano controllare non solo il passaggio dalla materia prima al prodotto finito, ma le leggi stesse dell’universo e il ritmo della storia, che avrebbero fatto andare dove volevano loro, cioè sempre, indefinitamente, in avanti...
Il linguaggio poetico subisce così una rivoluzione che va sotto il nome di Simbolismo e che ha in Stéphane Mallarmé uno dei maggiori artefici. [...]


“The Art of Book Sculptures” (di Silvia P)Silvia P

«Ogni libro ha una storia da raccontare, una funzione da svolgere, ma il valore di un libro va ben oltre le semplici parole stampate»

Abbiamo già visto artisti realizzare opere meravigliose usando materiali di riuso, legno, stracci, fil di ferro, carta, cartone.
Nell’ultimo periodo, un nuovo trend creativo vede nuovi artisti emergenti utilizzare i libri come base per sculture.
Le opere d'arte e di architettura, create da questi “scultori della carta”,  a volte trascendono i messaggi contenuti nelle pagine per celebrare il valore intrinseco dei libri ma anche per trasmettere qualcosa di nuovo.
Nell'approfondimento vengono riportate alcune della migliaia di creazioni realizzate trasformando i libri.
Le possibilità che questo medium offre sono molteplici, e questa carrellata è solo un campione di quanto il nuovo trend del Book-cut Sculpture offre nel panorama mandiale. [...]


“Ignazio Silone: Un socialista senza partito e un cristiano senza chiesa” (di extra-letture...)extra-letture...

Vi sembrerà cosi anacronistico riproporvi per la giornata dell'1 Maggio la figura di Ignazio Silone, di cui -per l'appunto- ricorre l'anniversario di nascita?!
A noi non tanto, dati i tempi grami che ci offre l'orizzonte odierno della nostra società, tanto da non sembrare così "lontani" gli scenari da una “Fontamara”!
Ignazio Silone
può essere definito uno scrittore “impegnato” nell’accezione più positiva del termine.
Poiché nella sua opera letteraria è sempre presente quell’attenzione particolare alle vicende storiche e alla dimensione etico-politica.
Silone, che amava definirsi «socialista senza partito e cristiano senza chiesa», si collega alle speranze disilluse rispetto ai dogmatismi e alle ideologie.
Temi che, a distanza di decenni, ci appaiono oltremodo attuali.
Un intellettuale che, sostenendo sempre la necessità di un forte "impegno" -in qualità del ruolo di "avveduto" narratore della società-, pagò con il caro prezzo dell'esilio l'affermazione convinta delle proprie idee. [...]
Buon 1° Maggio a tutti!!